News

ACE intensifica la lotta allo streaming illegale

Condividi l'articolo

Nuove denunce contro servizi IPTV, app e portali pirata

L’alleanza anti-pirateria ACE, gestita principalmente dall’Associazione per l’Industria Cinematografica (MPA), ha intensificato i suoi sforzi legali contro diverse entità coinvolte in attività di pirateria online. Attraverso una serie di nuove citazioni, l’organizzazione sta puntando il mirino su una vasta gamma di servizi, tra cui IPTV, app per il download di contenuti pirata e popolari portali di streaming.

Secondo i documenti giudiziari, ACE ha richiesto a Cloudflare e al registro di dominio .To (Tonic) informazioni relative a numerosi nomi di dominio associati a queste attività illecite. I target possono essere suddivisi in tre gruppi principali: siti di streaming, app e servizi IPTV, alcuni dei quali vantano decine di milioni di visite mensili.

Tra i siti di streaming più prominenti figurano Anitaku, con oltre 125 milioni di visite tra marzo e maggio, così come Goojara e Kickassanime, tutti noti per l’offerta di contenuti protetti da copyright. Inoltre, sono stati presi di mira anche domini di app per il download di contenuti pirata, come “Gold Core App“, “Live NetTV“, “RedPlay” e “MagisTv“, oltre a portali IPTV come Atlaspro, Newtelevision e Honeybeeiptv.

Leggi anche:

Attraverso queste citazioni, ACE e MPA sperano di poter ottenere informazioni sull’identità e l’ubicazione degli operatori di questi servizi, al fine di intraprendere azioni legali più mirate.

Sebbene gli operatori di siti e servizi pirata siano spesso consapevoli della possibilità di essere oggetto di citazioni DMCA e adottino contromisure come l’uso di informazioni false, il Deputy Chief of Content Protection di MPA, Dani Bacsi, afferma che questi strumenti legali possono comunque rivelarsi utili in molti casi.

Idealmente, ACE, MPA e altri rappresentanti dei titolari dei diritti auspicherebbero che gli intermediari online adottassero procedure più robuste di “Know Your Business Customer” (KYBC) per verificare l’identità dei loro clienti. Ciò contribuirebbe a prevenire la diffusione di servizi e contenuti pirata su larga scala.

Questa nuova ondata di citazioni legali dimostra l’impegno di ACE nell’affrontare il fenomeno della pirateria online, utilizzando tutti gli strumenti legali a sua disposizione per individuare e contrastare le varie entità coinvolte in queste attività illecite.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 100 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments