Realizzato un nuovo strumento per individuare i deepfake

Condividi l'articolo

Lo strumento funziona mappando ogni faccia. Quindi esamina gli occhi, seguiti dai bulbi oculari e infine la luce riflessa in ciascun bulbo oculare.

San Francisco Un team di ricercatori ha sviluppato uno strumento che identifica automaticamente le foto deepfake analizzando i riflessi della luce negli occhi.

Lo strumento si è dimostrato efficace al 94% negli esperimenti descritti in un documento accettato alla Conferenza internazionale IEEE sull’acustica, il parlato e l’elaborazione del segnale.

“La cornea è quasi come una semisfera perfetta ed è molto riflettente”, ha detto l’autore principale, Siwei Lyu dell’Università di Buffalo.

“Quindi, tutto ciò che arriva agli occhi con una luce che emette da quelle sorgenti avrà un’immagine sulla cornea. I due occhi dovrebbero avere schemi riflettenti molto simili perché vedono la stessa cosa. È qualcosa che di solito non facciamo. “Di solito ci accorgiamo quando guardiamo una faccia”, ha aggiunto Lyu.

Leggi anche:

Per lo studio, il team di ricerca ha ottenuto immagini reali da Flickr Faces-HQ, nonché immagini false da un archivio di volti generati dall’intelligenza artificiale che sembrano realistici ma in realtà sono falsi.

Tutte le immagini erano simili a un ritratto (persone reali e persone false che guardavano direttamente nella fotocamera con una buona illuminazione) e 1.024 per 1.024 pixel.

Lo strumento funziona mappando ogni faccia. Quindi esamina gli occhi, seguiti dai bulbi oculari e infine la luce riflessa in ciascun bulbo oculare.

Confronta con dettagli incredibili le potenziali differenze di forma, intensità della luce e altre caratteristiche della luce riflessa, ha affermato il team.

Leggi anche:
Sebbene promettente, la tecnica ha dei limiti.

Per prima cosa, hai bisogno di una fonte di luce riflessa. Inoltre, i riflessi di luce degli occhi non corrispondenti possono essere risolti durante la modifica dell’immagine, ha detto il team.

Inoltre, la tecnica guarda solo i singoli pixel riflessi negli occhi, non la forma dell’occhio, le forme all’interno degli occhi o la natura di ciò che si riflette negli occhi, hanno aggiunto.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi del deepfake? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: