News

Apple lancia il programma di auto-riparazione per iPhone 15 e Mac M2

Condividi l'articolo

Il programma Self Service Repair di Apple fornisce manuali e pezzi di ricambio per le proprie riparazioni

Apple ha annunciato l’espansione del suo programma di auto-riparazione, che consente ai clienti di ordinare strumenti e pezzi di ricambio originali dallo store dell’azienda per effettuare personalmente le riparazioni, evitando così di recarsi nei negozi ufficiali o presso tecnici esterni.

Con questa novità, gli utenti di iPhone 15 e dispositivi Mac con chip M2 potranno riparare autonomamente i propri dispositivi. Questa espansione segue l’inclusione dei modelli iPhone 14 e dei laptop con processore M2 nel programma, avvenuta all’inizio di quest’anno, pochi mesi dopo l’arrivo di questi modelli nei negozi ufficiali dell’azienda in tutto il mondo.

L’ampliamento non include solo il modello base di iPhone 15, ma anche tutte le sue versioni, come iPhone 15 Plus, iPhone 15 Pro e iPhone 15 Pro Max. A questi modelli di cellulari si aggiungono altri dispositivi come Mac Pro, Mac Studio, MacBook Pro da 16 pollici e MacBook Air da 15 pollici.

Il programma diSelf Service Repair arriverà in 24 Paesi aggiuntivi, tra cui Croazia, Danimarca, Grecia, Paesi Bassi, Portogallo e Svizzera, raggiungendo un totale di 33 nazioni in cui sarà disponibile per essere sottoscritto dagli utenti di prodotti Apple ufficiali.

Chiedendo nel bot del sito quali fossero gli stati in cui è attivo il servizio, mi è stata data questa risposta:

Siamo entusiasti di fornire servizi per i 50 stati degli Stati Uniti e 31 paesi europei tra cui Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Italia, Lettonia , Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito. In futuro espanderemo il servizio ad altri paesi. Ti invitiamo a controllare periodicamente il nostro sito web per eventuali aggiornamenti.

“Il servizio di auto-riparazione di Apple offre a chiunque abbia esperienza rilevante nella riparazione di dispositivi elettronici l’accesso a manuali, pezzi di ricambio originali Apple e strumenti utilizzati negli Apple Store e nelle sedi dei fornitori di servizi autorizzati”, afferma l’azienda nel suo comunicato ufficiale.

Tuttavia, Apple sottolinea che questo non significa che chiunque debba ricorrere a questa opzione, poiché si corre il rischio di danneggiare il prodotto in riparazione.

“Per gli utenti che non hanno esperienza nella riparazione di dispositivi elettronici, visitare un fornitore di servizi autorizzato Apple con tecnici certificati che utilizzano pezzi di ricambio originali Apple, progettati e testati secondo standard riconosciuti a livello internazionale, è il modo più sicuro e affidabile per ottenere una riparazione”, afferma nel comunicato.

Leggi anche:

Apple ha anche introdotto uno strumento di diagnosi web che al momento è disponibile solo negli Stati Uniti e consente di valutare una serie di problemi comuni, a condizione che l’utente disponga di un secondo dispositivo per eseguire la piattaforma. Per utilizzare la pagina, è necessario mettere il dispositivo in modalità diagnostica e inserire il numero di serie del secondo prodotto.

Il sistema proposto da Apple intende diagnosticare il guasto e fornire un processo di riparazione passo dopo passo, concedendo agli utenti comuni lo stesso accesso alle prove diagnostiche dei fornitori di servizi autorizzati Apple.

Per accedere a questo servizio, gli utenti Apple dovranno accedere alla pagina web “selfservicerepair.com” dove potranno trovare i manuali di fabbricazione di prodotti come cellulari, laptop, computer desktop e altri strumenti di riparazione. Inoltre, sarà possibile acquistare utensili speciali e pezzi di ricambio di alcuni componenti.

Nel caso in cui si desideri riparare un cellulare, sarà necessario premere il tasto “Avvia ordine“, quindi selezionare il tipo di dispositivo (in questo caso iPhone o MacBook) tra i quali si potranno trovare i nuovi modelli di iPhone 14. Infine, gli utenti dovranno selezionare quale parte desiderano riparare (fotocamera, batteria, altoparlanti, motore aptico, ecc.).

Ogni componente elettronico, vite, anche etichette protettive e utensili di riparazione possono essere acquistati a prezzi che variano da 0,20 dollari fino a oltre 400 dollari.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Ti piace questa iniziativa di Apple? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
1
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 38 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x