News

Convocazione in tribunale: attenzione alle finte email della Polizia

Condividi l'articolo

Se ti arriva una email che si spaccia un ente giudiziario o un corpo di polizia, fai molta attenzione perché potrebbe trattarsi di una truffa

Come sappiamo i criminali informatici se le inventano di tutti i colori pur di sottrarre i dati sensibili dei poveri malcapitati che abboccato al tranello. Riconoscere la truffa però non è sempre facile, specie quando a contattarti è la polizia giudiziaria che ti accusa di essere in possesso di materiale pedopornografico, traffico sessuale ed altri cyber crimini.

Non è la prima volta che ricevo una email del genere; a fine marzo ne ho ricevuta un’altra quasi identica in cui il presunto capo della Polizia mi invitata a comparire in tribunale per le stesse accuse.

Una persona con la coscienza pulita non dovrebbe avere paura di una email del genere ma ammetto che un utente poso esperto potrebbe cascarci. Ecco cosa ho ricevuto oggi… di domenica tra l’altro: 

 

Più che un tentativo di truffa, questa email è puramente uno scherzo di qualche burlone dato che oltre alla foto allegata, non ci sono altri link da cliccare o altri dettagli che potrebbero far pensare al phishing.

Come evitare questo tipo di truffe

Se anche tu dovessi ricevere questo tipo di email, segui questi consigli:

  • Verifica l’email del mittente e fai subito una ricerca nel web.

Cercando polizia@europol.it vengono fuori un alcuni risultati che ti faranno passare ogni dubbio.

  • Non cliccare mai i link presenti nelle email: spesso è così che ti rubano i dati sensibili. 
  • Nel dubbio, contatta l’ente o l’organismo di polizia in questione.

Ricorda inoltre che, se questa accusa fosse stata fondata, le forze dell’ordine non avrebbero mandato una email del genere. Per gli atti giudiziari di questo tipo, di norma di viene recapitata una raccomandata. A me invece è arrivata una email con una foto allegata di bassa qualità. Pivellini!

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Hai mai ricevuto una email simile? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@libero.it.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 172 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Fabiola
Fabiola
1 anno fa

Ciao

Sono stato vittima di una grande frode finanziaria tramite Western Union ad Abidjan.

Il denaro è stato versato ad Alexis Body’s e Idrissa Soumahoro, tramite una persona conosciuta su meetic, con il nome di Franck D. Ho chiamato il dipartimento frodi di Western Union, ed ecco i numeri dei casi di frode.

Allo stesso modo, un certo signor Chauchat D. Ma questo trasferimento è stato vietato all’ingresso.

Tuttavia, sono andato alla gendarmeria della mia città, che mi ha dato appuntamento per 15 giorni e vuole sequestrare il mio cellulare e il mio tablet per 2 o 3 mesi. Non hanno voluto registrare la mia denuncia, così mi sono rivolto alla polizia, al signor Michel F., tenente di polizia incaricato delle indagini di diritto privato, che mi ha aiutato a riavere il mio denaro con un risarcimento di

risarcimento.