Google Play come App Store: presto una sezione dedicata ai dati raccolti

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Google introdurrà una nuova sezione sulla sicurezza nel suo Play Store, che permetterà agli utenti di capire quali dati vengono raccolti da un’app.

Google ha appena annunciato il futuro lancio di una nuova sezione nel suo Play Store che fornirà maggiori informazioni agli utenti sui dati raccolti dalle applicazioni. L’obiettivo è una maggiore trasparenza per gli utenti di applicazioni Android.

In altre parole, gli sviluppatori di applicazioni dovranno condividere i dati che raccolgono o condividono e fornire una politica sulla privacy. Google vuole rassicurare sulle scadenze per questo, gli sviluppatori sono stati avvisati con vari mesi di anticipo e avranno quindi il tempo necessario per prepararsi.

Il team di Google ha dichiarato:

“Quest’estate condivideremo i nuovi requisiti e risorse delle norme, inclusa una guida dettagliata sulle politiche sulla privacy delle app. A partire dal secondo trimestre del 2022, i nuovi invii e aggiornamenti delle app devono includere queste informazioni”, ha dichiarato Google.

Le nuove policy sulla privacy per gli sviluppatori Android
Cosa includerà questa nuova sezione?

Secondo Google, gli sviluppatori dovrebbero essere trasparenti su due punti in particolare, ovvero:

  • Quali tipi di dati vengono raccolti e archiviati: si tratta in particolare di informazioni personali (nome, indirizzo e-mail, ecc.), foto e video, file audio, file di archiviazione, ecc.
  • Come vengono utilizzati i dati: ciò riguarda in particolare la funzionalità e la personalizzazione dell’applicazione.

Nota: questo vale per tutte le app su Google Play, comprese le app di Google.

Leggi anche:
Google segue le orme di Apple sulla privacy

Questa sezione ricorda quella recentemente implementata da Apple, su App Store, che si chiama App Privacy, dove gli utenti hanno accesso in un colpo d’occhio ai dati raccolti, e legati o meno alla loro identità. L’obiettivo di Apple era lo stesso di Google oggi ovvero, informare meglio gli utenti sul trattamento dei loro dati personali per fornire loro una maggiore trasparenza

I due colossi della tecnologia sembrano aver riconosciuto le crescenti preoccupazioni degli utenti in merito alla raccolta dei propri dati personali per questo, continuano a lavorare sull’argomento per soddisfare le loro esigenze. 

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:
Esprimi il tuo parere!

Trovi giuste queste nuove misure di sicurezza adottate dagli store Apple e Android? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Condividi l'articolo

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Stai visitando il sito con Adblock In questo modo rendi inutile il mio lavoro. Se ci tieni al nostro futuro, per favore disabilita Adblock!
You are visiting the site with Adblock (This will make my work useless). If you care about our future, please disable Adblock!

Clicca con il tasto destro del mouse sull’icona di uno di questi Adblock del tuo browser…

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è adb-2.jpeg

…e disabilitalo come da esempio:

Aggiornando la pagina ora potrai navigare liberamente su guruhitech.com. Grazie! 🙂

0
Would love your thoughts, please comment.x