La Cina fa crollare il valore delle criptovalute

Condividi l'articolo

La Cina ha vietato agli istituti finanziari e alle società di pagamento di fornire servizi relativi alle transazioni di criptovaluta e ha messo in guardia gli investitori dal trading speculativo di criptovaluta.

Se hai investito nel mercato delle criptovalute molto probabilmente non starai passando un bel momento. Come avrai notato, tutte le monete digitali sono in grave deficit. 

È stato l’ultimo tentativo della Cina di reprimere quello che era un fiorente mercato del commercio digitale. In base al divieto, tali istituzioni, comprese banche e canali di pagamento online, non devono offrire ai clienti alcun servizio che coinvolga criptovaluta, come registrazione, negoziazione, compensazione e regolamento, hanno affermato tre organismi del settore in una dichiarazione congiunta martedì.

“Recentemente, i prezzi delle criptovalute sono saliti alle stelle e sono precipitati, e il commercio speculativo di criptovaluta è rimbalzato, violando gravemente la sicurezza della proprietà delle persone e interrompendo il normale ordine economico e finanziario”, hanno detto nella dichiarazione.

Leggi anche:

La Cina ha vietato gli scambi di criptovalute e le offerte iniziali di monete, ma non ha impedito alle persone di detenere criptovalute.

Le istituzioni non devono fornire servizi di risparmio, fiducia o impegno di criptovaluta, né emettere prodotti finanziari relativi alla criptovaluta, afferma anche la dichiarazione.

Le mosse non sono state le prime mosse di Pechino contro la valuta digitale. Nel 2017, la Cina ha chiuso i suoi scambi di criptovaluta locali, soffocando un mercato speculativo che aveva rappresentato il 90% del commercio globale di bitcoin.

Nel giugno 2019, la Banca popolare cinese ha rilasciato una dichiarazione in cui affermava che avrebbe bloccato l’accesso a tutti gli scambi di criptovaluta nazionali ed esteri e ai siti Web di offerta iniziale di monete, con l’obiettivo di reprimere tutto il trading di criptovaluta con un divieto sugli scambi esteri.

La dichiarazione ha anche evidenziato i rischi del trading di criptovalute, affermando che le valute virtuali “non sono supportate dal valore reale”, i loro prezzi sono facilmente manipolabili e i contratti di trading non sono protetti dalla legge cinese.

I tre organi di settore sono: la National Internet Finance Association of China, la China Banking Association e la Payment and Clearing Association of China.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa notizia? Hai mai investito delle criptovalute? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x