Musk non ha dubbi: sondaggio sabotato dai bot

Condividi l'articolo

Il nuovo proprietario del social media ha trovato il modo per portare alla luce gli account fake di cui ha sempre sospettato 

Elon Musk è sicuramente uno dei personaggi più eccentrici ed enigmatici del momento. Da che parte sta? E perché ha voluto così tanto acquistare Twitter?

Il sondaggio creato dal nuovo proprietario del social media sembra aver avuto uno scopo ben preciso: individuare i voti fake dei bot. Il miliardario ha chiesto se gli utenti siano o meno d’accordo ad un ripristino dell’account dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il risultato non è ancora stato deciso.

Manca un’ora allo scadere del sondaggio e attualmente i si sono il 51,8% mentre i No ammontano a 48,2%. Ma c’è qualcosa che Musk ha voluto far notare. Il nuovo proprietario della piattaforma non ha alcun dubbio: il sondaggio è stato sabotato da bot e troll.

“L’attacco dei bot è impressionante da vedere” e “Gli eserciti di Bot e Troll potrebbero presto esaurirsi. Alcune interessanti lezioni per ripulire i sondaggi futuri” sono stati alcuni dei suoi commenti.

È stato quindi questo lo scopo reale del sondaggio di Elon Musk? Se così fosse tuttavia non ci sarebbe molto da meravigliarsi. Nella fase di acquisto di Twitter, Musk aveva più volte chiesto agli ex proprietari quale fosse il numero reale di account falsi e dei bot. Questo sondaggio può avergli dato qualche indicazione in più. Chapeau!

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa mossa di Elon Musk? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
0
+1
1
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x