Non devi mai aprire una batteria al litio [VIDEO]

Condividi l'articolo

Il litio è infiammabile? Esplosioni di batterie

Fino a tempi abbastanza recenti, il litio è apparso nelle nostre vite solo nelle lezioni di scienze scolastiche e nei film sui problemi di salute mentale. Oggi, ovviamente, il litio ha rivoluzionato l’industria tecnologica ed è nelle batterie di ogni dispositivo, da un Apple iPhone a un nuovissimo Tesla Mark 3. Ma abbiamo invitato un enorme rischio di incendio nelle nostre vite nella nostra ricerca di una luce, portatile e batterie potenti?

Il litio può prendere fuoco abbastanza facilmente e bruciare intensamente. Combusterà spontaneamente (autoaccensione) a circa 354 gradi Fahrenheit (Celsius). Può anche causare esplosioni in determinate circostanze.

In questo articolo, daremo un’occhiata più da vicino al litio e a come gestisce il calore e il fuoco, come le batterie al litio e agli ioni di litio possono essere un pericolo di incendio e cosa devi sapere per rimanere al sicuro con questa tecnologia. Ecco cosa ti serve sapere.

Che cos’è il litio?

Il litio è il terzo elemento della tavola periodica ed è il primo solido (i due prima sono gas) ed è anche il metallo più leggero. 

È un metallo alcalino e condivide lo stesso periodo di sodiopotassio, cesio, ecc. il che significa che è un elemento molto reattivo e per evitare che reagisca deve essere conservato in olio minerale non reattivo (o se il budget non è un problema, puoi anche tenerlo sottovuoto o addirittura in atmosfera inerte.

Il litio reagisce così rapidamente nell’aria che si appanna molto rapidamente, se tagli un pezzo di litio, troverai una superficie grigio argento che si annerisce rapidamente mentre si ossida. 

A causa della sua reattività, non può essere trovato nella sua forma pura in natura e il litio si trova in composti sotto forma di minerali.

Per produrre litio, la cosa più semplice da fare è eseguire l’elettrolisi su una soluzione di cloruro di litio e cloruro di potassio, che può essere estratta dall’acqua di mare. 

L’uso numero uno del litio oggi è nelle batterie, ma è anche utilizzato nell’industria in vari modi, tra cui come lubrificante, per creare oggetti in vetro e ceramica resistenti al calore e per essere utilizzato nella produzione di molti metalli.

Il litio è ancora utilizzato anche in medicina, dove sembra avere un forte beneficio per le persone che soffrono di disturbo bipolare e può aiutarli a stabilizzare il loro umore. 

Il litio è infiammabile?

Sebbene le batterie dei nostri smartphone non siano più rimovibili, anch’esse sono al litio

Il litio può essere infiammabile, poiché può prendere fuoco a temperature relativamente basse. È anche un elemento abbastanza reattivo.

Tuttavia, brucerà molto facilmente in presenza di ossigeno (motivo per cui si appanna così facilmente senza alcun calore) ed è considerato molto combustibile. 

Potrebbe non essere la cosa più facile a cui dare fuoco, ma non è nemmeno lontana. 

Puoi saperne di più su litio e fuoco in questo video:

Come prende fuoco?

Il litio reagisce violentemente all’esposizione all’acqua, un po’ come fanno i suoi materiali della tavola periodica sodio e potassio, la reazione è altamente esotermica (cioè produce molto calore) e questo può causare la combustione del litio, così come qualsiasi cosa nelle vicinanze. 

Ecco perché è importante evitare di maneggiare il litio puro a mani nude, l’umidità della pelle (soprattutto se hai sudato) è sufficiente per innescare questa reazione e potresti scottarti gravemente. 

Le batterie al litio possono prendere fuoco?

Le batterie agli ioni di litio contengono un liquido e in quel liquido ci sono molti pezzetti di litio (ioni di litio, appunto) e durante il normale funzionamento, questo va bene. 

Il litio è sigillato dall’aria e dall’umidità al suo interno e quindi non ha l’opportunità di prendere fuoco.

Tuttavia, se la batteria viene perforata, non solo l’umidità dall’esterno può entrare e reagire con il litio, ma spesso anche l’altra metà della cella, che contiene acqua, verrà perforata e il litio verrà improvvisamente scaricato nell’acqua. 

In questo caso, una batteria al litio può prendere fuoco rapidamente ed è uno dei motivi per cui non è consentito riporre le batterie al litio nel bagaglio da stiva di un aereo. 

Temono che un incidente nella stiva possa danneggiare la batteria, tra le altre cose, e appiccare un incendio che non riescono a spegnere. 

Quanto può diventare calda una batteria al litio?

Una batteria al litio, durante il normale funzionamento, dovrebbe funzionare tra 10 gradi Celsius (50 gradi Fahrenheit) e 55 gradi Celsius (122 gradi Fahrenheit). 

Tuttavia, se la batteria prende fuoco, stiamo parlando di 1000 gradi Fahrenheit (538 gradi Celsius) come il calore del fuoco e questo non è l’unico rischio, a seconda di come è iniziato l’incendio, la batteria potrebbe anche esplodere e far piovere l’area intorno ad esso in schegge di 1000 gradi, ideali per appiccare ulteriori fuochi. 

Quanto è probabile che una batteria al litio esploda?

Gli scienziati affermano che c’è circa 1 possibilità su 1 milione che una data batteria al litio esploda da sola a causa di un guasto interno. 

E che la maggior parte di questi incendi accadrà molto tempo dopo che la batteria sarà stata eliminata.

In effetti, dicono che hai molte più probabilità di essere colpito da un fulmine che di essere catturato da una batteria.

Diciamo che dato che sia Apple che Samsung hanno rilasciato prodotti di consumo con una probabilità di incendio molto più alta del solito, daremmo ai nuovi prodotti alcune settimane prima di acquistarli, quindi se esplodono, non sarà colpa tua. 

Non farlo!!!

A nessuno verrebbe mai in mente di prendere una batteria e aprirla, vero? Eppure c’è chi ha deciso di farlo per mostrarci una cosa alquanto inquietante. Il video che vedremo qui sotto, ci fa vedere perché tutte le batterie al litio non devono essere mai aperte. Questo è quello che succede quando una batteria al litio viene a contatto con l’acqua…

Te l’aspettavi un’esplosione del genere? Io ad esser sincero… no!

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Hai visto che botto? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
1
+1
1
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x