Trump lancia una nuova piattaforma di “comunicazione”

Condividi l'articolo

Donald Trump ha lanciato un nuovo sito web di “comunicazione”, che dice che pubblicherà contenuti “direttamente dalla scrivania” dell’ex presidente degli Stati Uniti.

Il signor Trump è stato bandito da Twitter e sospeso da Facebook e YouTube dopo i disordini del Campidoglio a gennaio.

L’ex presidente da allora ha rilasciato dichiarazioni tramite comunicato stampa, che ora ospiterà il nuovo sito web.

Gli utenti potranno apprezzare i post e condividerli anche sugli account Twitter e Facebook.

“È un blog”, ha detto al programma Today di BBC Radio 4 Kara Swisher, editorialista della tecnologia per il New York Times. “Ero tipo ‘Il 2002 sta chiamando e rivuole il suo blog…”

Non so quale sia il piano generale perché ha alcuni consulenti digitali molto acuti. È solo l’inizio dei suoi tentativi per cercare di ristabilire una capacità più forte di partecipare ai media digitali.

La mossa arriva un giorno prima che il Consiglio di sorveglianza di Facebook decida se bandire definitivamente Trump.

Il consigliere senior di Trump, Jason Miller, aveva precedentemente affermato che sarebbe stata lanciata una nuova piattaforma di social media. “Questa nuova piattaforma sarà grande”, ha detto a marzo.

Ma il signor Miller ha twittato martedì che il nuovo sito Web non era la piattaforma di social media che aveva precedentemente pubblicizzato.

“Avremo ulteriori informazioni in arrivo su quel fronte in un futuro molto prossimo”, ha detto.

Il sito web sarebbe stato costruito da Campaign Nucleus, una società di servizi digitali creata dall’ex responsabile della campagna di Trump, Brad Parscale.

Diversi post sul sito ripetono le affermazioni smentite secondo cui le elezioni presidenziali dello scorso anno sono state truccate.

L’Organismo di Vigilanza di Facebook annuncerà la sua decisione se il signor Trump debba essere bandito in modo permanente dalla piattaforma alle 09:00 EST (14:00 BST).

Se gli viene consentito di tornare sul sito, Facebook avrà sette giorni per riattivare il suo account.

YouTube ha detto che riattiverà l’account di Trump quando la minaccia di “violenza nel mondo reale” si ridurrà.

Twitter, dove Trump aveva 88 milioni di follower, lo ha bandito definitivamente.

Un portavoce di Twitter ha dichiarato alla BBC: “In generale, la condivisione di contenuti dal sito web a cui si fa riferimento è consentita purché il materiale non violi altrimenti le Regole di Twitter”.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che te ne pare di questa decisione di Donald Trump di aprire un nuovo sito di “comunicazione”? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: