Truth Social sta sospendendo alcuni account. Ecco perché

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Viene meno il principio della “libertà di parola” tanto ambito dall’ex presidente americano.

Gli utenti si stanno rivolgendo a Twitter per affermare che la piattaforma di social media di Donald Trump, Truth Social, ha sospeso i loro account dopo aver pubblicato le audizioni dei Democratici del 6 gennaio iniziate giovedì.

“Il mio account Truth Social è stato sospeso in modo permanente per aver parlato delle audizioni della commissione del 6 gennaio”, ha pubblicato l’utente Travis Allen, il cui profilo afferma di essere un “analista della sicurezza delle informazioni”.

Venerdì ha proseguito con un altro tweet dicendo: “È davvero strano vedere i sostenitori di Trump difendere la decisione di Truth Social di bandirmi dalla loro piattaforma. È come se la loro assurdità sulla “libertà di parola” fosse una bugia completa”.

Anche un altro utente di Twitter, il cui profilo afferma di essere uno “stratega digitale democratico”, ha dichiarato venerdì di essere stato sospeso per lo stesso motivo.

“Sono stato sospeso da Truth Social per aver postato sull’udienza del 6 gennaio ieri sera”, si è lamentato Jack Cocchiarella, sostenendo: “Donald Trump ha paura della libertà di parola”.

Uno stratega digitale democratico ha anche affermato che il suo account è stato sospeso “per aver postato sulle udienze del 6 gennaio”
Leggi anche:

Allen ha accompagnato il suo post affermando di essere stato bandito con l’immagine di una pagina di Truth Social con un punto esclamativo all’interno di un triangolo con l’avviso: “Account sospeso”.

Un analista della sicurezza delle informazioni ha affermato giovedì che il suo account sulla piattaforma di social media di Donald Trump Truth Social è stato “sospeso definitivamente” per aver pubblicato informazioni sulle udienze del 6 gennaio iniziate giovedì

Il comitato ristretto della Camera che ha indagato sull’attacco al Campidoglio del 6 gennaio ha dato il via a una serie di audizioni pubbliche giovedì alle 20:00, che sono andate in onda su tutte le reti tranne Fox News. Le udienze proseguiranno lunedì alle 10:00 

Gli esperti politici e l’attenzione dei media si sono concentrati sull’evento in prima serata di giovedì sera, consumando la maggior parte delle chiacchiere su Internet e sulle onde radio, inclusi alcuni post sul sito di Trump.

I termini di servizio della piattaforma di social media dell’ex presidente includono una clausola che riserva “il diritto di, a nostra esclusiva discrezione e senza preavviso o responsabilità, negare l’accesso e l’utilizzo del servizio (incluso il blocco di determinati indirizzi IP), a qualsiasi persona per qualsiasi motivo o senza motivo. Possiamo interrompere il tuo utilizzo o partecipazione al servizio o eliminare [il tuo account e] qualsiasi contenuto o informazione che hai pubblicato in qualsiasi momento, senza preavviso, a nostra esclusiva discrezione.”

Twitter ha dei termini di servizio molto simili.

Leggi anche:

La sezione 230 del Communications Decency Act fornisce piattaforme Internet, come Truth Social, le protezioni legali per le decisioni di moderazione dei contenuti. Trump ha cercato senza successo di revocare questa regola quando era ancora presidente.

Allen ha sottolineato l’ipocrisia dei sostenitori di Trump che difendono il divieto di Truth Social dopo aver lamentato che il divieto dell’ex presidente da Twitter è contrario alla “libertà di parola”.

Quando Trump è stato bandito a tempo indeterminato da Twitter nei giorni successivi all’attacco al Campidoglio del 6 gennaio 2021, ha promesso che avrebbe creato una piattaforma di social media di “libertà di parola” che non censurasse i suoi utenti. È arrivato dopo che diverse voci conservatrici si sono viste sospese, censurate o espulse da piattaforme di social media come Twitter e Facebook. Tuttavia questa promessa non è stata mantenuta.

L’ex rappresentante repubblicano della Claifornia Devin Nunes, che è stato membro di spicco del GOP del Comitato di intelligence dal 2015 al 2022, è stato scelto per guidare Truth Social come CEO.

Leggi anche:

Truth Social, che è ancora classificato al 29° posto nell’App Store di Apple, è stato lanciato ufficialmente il 21 febbraio 2022 e ha subito visto una sfilza di bug e glitch, inclusa una lunga lista di attesa per ottenere l’approvazione per un account sulla piattaforma.

Nelle prime due settimane dopo il suo rilascio, l’app è stata scaricata 2 milioni di volte dagli utenti statunitensi. Alla fine di aprile, l’app si è espansa ad altri dispositivi diversi da Apple iOS.

Trump ha attualmente 3,2 milioni di follower sulla sua app rispetto agli oltre 88 milioni che aveva su Twitter prima di essere bandito all’inizio del 2021.

Il Trump Media & Technology Group, che è la società madre di Truth Social, ha in programma di lanciare un servizio in abbonamento soprannominato TMTG+ con contenuti di destra “non svegliati”, tra cui “spettacoli cancellati”, “commedia operaia” e ” Programmazione specifica per Trump.

Che delusione

Non è nello stile di Trump non mantenere le promesse ma letta così, la notizia non può che deludere i tanti sostenitori dell’ex presidente americano e della libertà di parola. È probabile che questa notizia venga gonfiata dal mainstream che non ha mai avuto molta simpatia per Trump ma se i fatti sono andati davvero come riportato dalle fonti, allora questa è davvero una pesante caduta di stile. 

Nel momento in cui la cotanto acclamata “alternativa alla libertà di parola” viene meno, di chi ci possiamo fidare? Di Twitter che non è ancora del tutto passato nelle mani di Elon Musk? O del russo VK che non credo sia benevolo con i posti anti Russia? 

Non fidarsi di nessuno forse resta la scelta più saggia.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questo atteggiamento di Truth Social? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Condividi l'articolo

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Adblock Detected

Usi Adblock? E io come faccio a campare? 😥 Per favore, disabilitalo per questo sito! 🙏

Refresh Page
0
Would love your thoughts, please comment.x