Come decalcificare una macchina del caffè Nespresso

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Se la tua macchinetta non funziona più come una volta, non è detto che serva un tecnico specializzato…

È proprio vero, una volta che provi il caffè da una macchina Nespresso, non puoi più tornare indietro. Ormai l’ho imparato così bene che dopo un anno e mezzo di vita, la mia amata macchinetta ha cominciato a dare segni di “squilibrio”. Il caffè usciva a rallentatore ed oltre ad essere poco, sentivo anche un brutto rumore, come se la macchinetta si sforzasse. Aperto il coperchio delle capsule ho visto uscire del fumo e un po’ d’acqua, come se la capsula non fosse stata incastrata bene. 

In realtà, anche dopo altre prove, ho notato che la situazione non cambiava anzi, il rumore era anche aumentato. La prima cosa che mi è venuta in mente è che si fosse guastata la macchinetta e che avrei dovuto portarla da un esperto per farla riparare. E invece no, la mia donna ha subito individuato il problema: era colpa del calcare!

La sua risposta sicura e decisa mi ha convinto subito e mi ha ricordato qualcosa di vagamente simile; i tergicristalli della mia vecchia auto, non ricevevano più acqua, proprio a causa del calcare che aveva otturato i buchi degli spruzzatori.

Perché è importante

Ogni volta che ti fai un caffè con la macchinetta Nespresso, l’acqua calda lascia un deposito di carbonato di calcio, comunemente chiamato calcare. Col passare del tempo questo accumulo di calcare nella caldaia, comincerà ad incidere sul sapore finale del caffè espresso prodotto dalla macchinetta e, nel lungo periodo, sul funzionamento elettrico e meccanico della stessa. Il risultato finale è esattamente quello successo a me oggi.

Esistono in commercio diversi kit per la pulizia e la disincrostazione di macchine per caffè espresso, da quelli generici a quelli specifici per la decalcificazione di macchine Nespresso. Non hanno un costo eccessivo ma se devo essere sincero, non hai bisogno di acquistarli se segui i miei consigli.

NOTA BENE:

Prima di eseguire qualsiasi operazione di decalcificazione della macchina del caffè, è bene leggere le indicazioni sul manuale di istruzioni del produttore. Se la macchina è dotata di un sistema anti calcare è probabile che non seguendo le indicazioni del produttore possa danneggiarsi invalidando la garanzia. Se invece nel manuale non indica niente di specifico al riguardo è possibile utilizzare il metodo fai da te precedentemente descritto.

Come eliminare il calcare da una macchina del caffè Nespresso (ma non solo)

La pulizia delle macchinette Nespresso è più semplice di quanto si possa immaginare e non richiede neanche molto tempo. Ci avrò impiegato circa 20 minuti.

Per rimuovere il calcare è necessario utilizzare dell’acido, che può essere sia dell’ aceto che dell’ acido citrico. L’acido citrico può essere trovato nei negozi di alimenti naturali ed è naturalmente contenuto nel succo di limone. Anche l’aceto bianco funziona molto bene, ma considera che per rimuovere l’odore di aceto dalla macchina del caffè saranno necessari diversi cicli di risciacquo prima di gustarsi il primo caffè.

Preparazione alla decalcificazione della macchina Nespresso

Se hai scelto di usare l’acido citrico devi diluire una parte di acido citrico in 20 parti di acqua. 

Se invece per comodità, preferisci decalcificare la macchina del caffè con aceto o con il succo di limone filtrato (che contiene acido citrico ma molto meno concentrato) devi usare una miscela al 50% con l’acqua. Ovviamente, sia in un caso che nell’altro, la miscela decalcificante deve essere versata nel serbatoio dell’acqua della macchinetta Nespresso.

Avviare il ciclo di decalcificazione della macchina Nespresso

Per decalcificare la macchina è necessario far scorrere in essa tutta la miscela decalcificante presente nel serbatoio, quindi devi eseguire le stesse operazioni come se stessi preparando un caffè ma al posto dell’acqua pura stai usando la miscela decalcificante (non devi mettere una capsula di caffè) e, ovviamente, non devi bere nulla. A questo punto premi il pulsante di avvio e se la macchina non dovesse avviarsi senza capsula usa tranquillamente una capsula usata e fai scorrere tutta l’acqua.

Se la macchina è molto incrostata è consigliabile far scorrere un po’ d’acqua e fermarsi per 5 minuti affinché la miscela rimasta nella caldaia possa decalcificare meglio la resistenza elettrica e le parti interne. Dopodiché ripetere tale operazione fino alla fine della miscela disincrostante nel serbatoio.

Se hai usato acido citrico o succo di limone per eseguire la decalcificazione, devi eseguire 2 cicli di lavaggio con sola acqua per risciacquare le componenti interne della macchina. Se hai usato l’aceto, saranno necessari 4-5 cicli di lavaggio con sola acqua per rimuovere completamente l’odore e il sapore di aceto dalla macchina del caffè.

Io ho risolto così

Nel mio caso, mi sono attenuto a quanto riportato in precedenza ed ho riempito il serbatoio con 50% di acqua (di rubinetto) e 50% di aceto. Ho acceso la macchinetta e, senza inserire le capsule, ho fatto svariati caffè lunghi fino a che il serbatoio non si è svuotato del tutto. In questa fase, la macchinetta ha smesso di fare rumore e l’acqua ha cominciato a poco a poco a scorrere senza intoppi. 

Per eliminare l’odore dell’aceto ho riempito un’altra volta il serbatoio solo con l’acqua del rubinetto e ho ripetuto la procedura fino a prosciugarlo nuovamente. Questo mi è stato sufficiente a riportare la macchinetta al suo stato di grazia.

Come prevenire il calcare

Normalmente, eseguire un ciclo di decalcificazione ogni 2-3 mesi è più che sufficiente per prevenire la formazione di incrostazioni di calcare nella macchina Nespresso, ma questo può variare a seconda dell’acqua utilizzata per fare il caffè. Se molto dura è bene eseguire un ciclo di decalcificazione una volta al mese.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Sei riuscito ad eliminare il calcare dalla tua macchinetta Nespresso? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Condividi l'articolo

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Adblock Detected

Usi Adblock? E io come faccio a campare? 😥 Per favore, disabilitalo per questo sito! 🙏

Refresh Page
0
Would love your thoughts, please comment.x