Quantcast
News

Donne incinte: attenzione ai cellulari e ad altri dispositivi elettronici

Getting your Trinity Audio player ready...
Condividi l'articolo

Il dottor Dietrich Klinghardt, medico di fama, solleva preoccupazioni riguardo al potenziale danno delle frequenze elettromagnetiche (EMF) sui feti non ancora nati, in particolare nelle donne incinte. Secondo il dottor Klinghardt, la radiazione a microonde emessa da dispositivi come smartphone, router Wi-Fi e altri dispositivi wireless può avere un impatto dannoso significativo sui feti.

Il dottor Klinghardt spiega che la radiazione a microonde si concentra a livelli circa 20 volte più alti del normale all’interno del corpo della madre incinta. Ciò significa che il bambino non ancora nato è esposto a un’equivalente di 20 volte più radiazione rispetto a quanto la madre stessa sperimenta usando un cellulare o stando vicino a un router Wi-Fi.

Anche i cosiddetti “contatori intelligenti” rappresentano una minaccia per i bambini non ancora nati, poiché non hanno modo di sfuggire all’esposizione mentre risiedono in una casa con uno installato.

Il dottor Joseph Mercola spiega inoltre che la concentrazione di radiazione a microonde proveniente da cellulari, router Wi-Fi e dispositivi simili è venti volte maggiore all’interno dell’utero rispetto all’esterno. Di conseguenza, la misurazione dei livelli di radiazione all’interno del corpo della madre è venti volte superiore rispetto alla lettura esterna.

Un’eccessiva esposizione alle EMF è stata collegata all’autismo nei bambini non ancora nati. I bambini autistici, secondo il dottor Klinghardt, hanno un livello medio di esposizione alle EMF che è 20 volte superiore rispetto ai bambini non autistici, evidenziando ulteriormente l’impatto delle EMF sui feti non ancora nati.

Leggi anche:

Oltre ai “VV”, le EMF stanno sempre più venendo riconosciute come una possibile causa di autismo, malattia di Alzheimer e infertilità maschile.

Il dottor Klinghardt, che studia gli effetti delle EMF da molti anni, ha scoperto che persino l’esposizione a campi magnetici e segnali a microonde provenienti dalle linee elettriche può danneggiare individui, compresi i feti non ancora nati.

Mentre viveva in Germania, il dottor Klinghardt apprese degli effetti avversi del dormire vicino a prese elettriche, luci o sveglie elettriche, già noti negli anni ’60. Tuttavia, è stato durante il suo lavoro con bambini autistici negli Stati Uniti che ha identificato una connessione tra l’esposizione alle EMF e l’autismo.

Il dottor Klinghardt ha condotto uno studio pilota per valutare l’impatto dell’esposizione alle EMF sulle donne incinte mentre dormivano. I risultati hanno mostrato che le donne incinte che dormivano vicino a dispositivi che emettono EMF avevano maggiori probabilità di avere bambini autistici rispetto a quelle che dormivano lontano dalle EMF.

Oggi, con la diffusione dei telefoni cellulari, il dottor Klinghardt avverte che questo è un altro fattore che contribuisce all’esposizione alle EMF e al potenziale danno. I cellulari sono ubiqui e più difficili da evitare, poiché sono costantemente presenti nelle mani, nelle tasche o nelle borse delle persone.

Il dottor Klinghardt fa presente che le membrane che circondano l’utero hanno l’effetto di concentrare significativamente le EMF ambientali, raggiungendo livelli dannosi per lo sviluppo umano.

Mentre paesi come Russia ed Iran hanno implementato rigide regolamentazioni per proteggere i cittadini dall’esposizione dannosa alle EMF, gli Stati Uniti sono relativamente non regolamentati.

Il dottor Klinghardt esprime preoccupazione per lo stato generale degli Stati Uniti, attribuendolo alla fluorurazione dell’acqua, al programma di vaccinazioni e all’elettrosmog. Egli crede che questi fattori abbiano creato una “tempesta perfetta” che sta influenzando negativamente il benessere e l’intelligenza della nazione.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 56 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x