Facebook spiega come verranno truccate le prossime elezioni

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
1
+1
0
+1
1
+1
1
+1
1

Grazie alle nuove “linee guida sui contenuti”

Gli agenti di Meta, la società sovrana di Facebook, ha ammesso apertamente che aiuterà la sinistra democratica a rubare le elezioni nel prossimo futuro.

Certo, non sono usciti e lo hanno detto direttamente, ma una nuova serie di linee guida sui contenuti che la società ha annunciato questa settimana indica che è esattamente ciò che accadrà.

Chiunque abbia un minimo di ragionamento di buon senso è ben consapevole che i colossi dei social media hanno collaborato per influenzare pesantemente l’esito delle precedenti elezioni a favore dei Democratici. Hanno agito tutti all’unisono nel cacciare dalle loro piattaforme importanti conservatori e primi tipi americani: Mike Adams di Natural NewsAlex Jones di Infowars e, notoriamente, l’ex presidente Donald Trump, tra molti altri. Tutte queste società hanno lavorato quasi all’unisono per depiattare quelle figure importanti.

Sappiamo anche che hanno unito le forze per:

  • Sopprimere informazioni legittime, veritiere e basate sulla scienza su COVID-19 e sui vaccini sperimentali;
  • Censurare le informazioni dannose su Hunter Biden e Joe Biden trovate sul laptop del primo che ha abbandonato in un’officina di riparazione di computer nel 2019 — infatti, il punto vendita che originariamente riportava i contenuti, il  New York Post , è stato bloccato dal suo account Twitter per  settimane;
  • Offuscare i risultati di ricerca favorevoli ai candidati repubblicani invece di presentare agli utenti informazioni più favorevoli e favorevoli sui democratici.
Leggi anche:

Sappiamo anche che il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg ha versato centinaia di milioni di “Zuck Bucks” nei gruppi di sinistra “get out the vote” nelle principali città blu, dove hanno proceduto a pagare “muli” per inserire schede false per Joe Biden in un drop non monitorato scatole, come documentato dal film “2000 Mules”.

E così via…

Ora, dal momento che non è successo nulla a nessuna di queste piattaforme, stanno pianificando di fare di nuovo la stessa cosa prima del midterm del 2022 che dovrebbe inaugurare un’ondata rossa di candidati mentre gli elettori sfogano la loro rabbia e frustrazione al Congresso controllato dai Democratici e alla nostra demenza presidente, Joe Biden. E il piano è palese: allo scoperto.

“Il nostro approccio alle elezioni di medio termine negli Stati Uniti del 2022 è coerente con le politiche e le salvaguardie che abbiamo adottato durante le elezioni presidenziali statunitensi del 2020”, ha scritto il presidente degli affari globali Nick Klegg

“Abbiamo centinaia di persone in più di 40 team che lavorano a medio termine e solo l’anno scorso abbiamo speso circa 5 miliardi di dollari a livello globale per la sicurezza. Ci concentriamo sulla prevenzione dell’interferenza degli elettori, sul collegamento delle persone con informazioni affidabili e sulla trasparenza leader del settore per gli annunci su questioni sociali, elezioni e politica”, ha aggiunto in una sezione riepilogativa del post, che ha inoltre osservato:

Negli ultimi anni, Meta ha sviluppato un approccio completo al modo in cui si svolgono le elezioni sulle nostre piattaforme. Con l’orizzonte del midterm negli Stati Uniti del 2022, stiamo definendo come si applica il nostro approccio in questo ciclo elettorale, che è in gran parte coerente con le politiche e le salvaguardie che abbiamo adottato durante le elezioni presidenziali statunitensi del 2020. 

Questo, da una società il cui CEO ha letteralmente finanziato frodi elettorali e furti elettorali nel 2020.

“Quello che la maggior parte delle persone non sa, e penso che la maggior parte delle persone che ascolta questo in questo momento non lo sappia, è che Mark Zuckerberg ha speso 400 milioni di dollari nel ciclo elettorale del 2020, e li ha spesi proprio negli ultimi mesi della campagna attraverso le organizzazioni non profit”ha affermato David Bossie, presidente del gruppo di difesa dei conservatori Citizens United, che ha prodotto un documentario in cui spiega come “Zuck Bucks” abbia contribuito a finanziare massicce frodi elettorali.

Leggi anche:

“Ha inviato i suoi soldi attraverso la Chan Zuckerberg Initiative, che è l’operazione di lui e sua moglie. Hanno inviato i soldi a queste due organizzazioni di sinistra molto irriducibili, il Center for Tech and Civic Life e un altro”, ha detto Bossie al  podcast The Daily Signal ad aprile.

“I loro soldi sono andati in queste sovvenzioni a funzionari elettorali statali e locali. Fondamentalmente hanno utilizzato quei soldi per un gigantesco e massiccio sforzo democratico per eliminare il voto utilizzando le cassette postali e le schede elettorali per corrispondenza e i programmi di votazione per assente per generare voti per Joe Biden”, ha continuato, aggiungendo: “Lo sottopongo se Mark Zuckerberg non spende i 400 milioni di dollari negli ultimi tre o quattro mesi della campagna, Joe Biden non vince”.

Ora, Facebook sta pianificando di implementare nuove politiche che verranno utilizzate per mettere al bando i contenuti conservatori, pro-Trump, America First sulla sua piattaforma d’ora in poi.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di queste dichiarazioni del team di Facebook? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
1
+1
0
+1
1
+1
1
+1
1

Condividi l'articolo

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Adblock Detected

Usi Adblock? E io come faccio a campare? 😥 Per favore, disabilitalo per questo sito! 🙏

Refresh Page
0
Would love your thoughts, please comment.x