News

Google: un altro suicidio sospetto nella sede centrale di New York

Condividi l'articolo

Il secondo dipendente in un anno che muore in circostanze misteriose

Giovedì, un ingegnere senior del software di Google si è suicidato gettandosi dalla sede di New York della società, ha riferito il New York Post.

Il ragazzo trentunenne, la cui identità non viene rivelata per motivi familiari in sospeso, si è lanciato dal 14° piano dell’111 Eighth Ave intorno alle 23:30, secondo le autorità.

L’uomo è stato avvistato dalla polizia dopo che hanno risposto a molte chiamate al 911 su un soggetto incosciente vicino all’edificio 111 Eighth Ave. È stato quindi trasportato al Bellevue Hospital.

È stato dichiarato morto all’arrivo.

Leggi anche:

Le impronte digitali della vittima sono state rinvenute al bordo di un balcone aperto al 14° piano, ma gli investigatori non hanno trovato alcuna registrazione video o lettera di suicidio.

Si tratta del secondo incidente in cui un dipendente di Google ha messo fine alla propria vita quest’anno.

Il New York Post ha riferito: “La morte dell’impiegato risale a mesi dopo Jacob Pratt, un dipendente di Google di 33 anni che lavorava anche alla sede di Manhattan, trovato morto apparentemente per suicidio”.

“Pratt sembra si sia impiccato in un appartamento all’angolo di West 26th Street e 6th Avenue a Chelsea poco prima delle 18 del 16 febbraio.”

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Ti aspettavi questo predominio di Apple nella classifica degli smartphone più venduti? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 19 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments