News

Il nuovo materiale rimane asciutto sott’acqua per mesi [VIDEO]

Condividi l'articolo

Ricercatori della Harvard School hanno ideato un materiale che può rimanere completamente asciutto per mesi sul fondo di un fiume. Si sono ispirati a un ragno acquatico (Argyroneta aquatica) per il meccanismo della più forte idrofobia.

Il segreto dell’idrofobicità del materiale risiede nei milioni di peli idrorepellenti che creano una riserva di ossigeno e una barriera tra la superficie e l’acqua. Il sottile strato d’aria intrappolato dai peli è chiamato plastron. È difficile da creare, ma gli scienziati sono riusciti a realizzare l’idea partendo da una lega di titanio che attira e rilascia bolle d’aria o di gas, con una rugosità su scala nanometrica prodotta dall’ossidazione elettrochimica.

Leggi anche:

Per testarne l’efficacia, i ricercatori hanno sottoposto il materiale a piegatura, torsione, inzuppamento con acqua calda e fredda, levigatura con sabbia e acciaio, ma la superficie è rimasta aerofila. La lega è poi sopravvissuta a 208 giorni di immersione continua in acqua e a centinaia di immersioni in una piastra di Petri. La superficie, inoltre, è stata in grado di ridurre significativamente la crescita di batteri e cirripedi e di impedire completamente alle cozze di attaccarsi ad essa.

Lo sviluppo potrebbe essere utilizzato in dispositivi biomedici per ridurre il rischio di infezioni post-operatorie o per prevenire la corrosione di tubature e sensori subacquei.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questo nuovo materiale? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 117 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments