News

La Cina sostituirà i lavoratori umani con i robot entro due anni

Condividi l'articolo

Entro il 2025, la Cina ha pianificato di lanciare un gran numero di robot umanoidi, ovvero robot che sembrano e agiscono come persone ma sono essenzialmente computer ambulanti. In una corsa con Tesla di Elon Musk e altre aziende occidentali che lavorano su tecnologie simili, la Cina spera di iniziare la produzione di massa della propria versione di robot umanoidi nel giro di due anni.

Secondo il colosso bancario Goldman Sachs, il mercato dei robot umanoidi potrebbe raggiungere 150 miliardi di dollari all’anno in soli 15 anni. Si prevede che i robot umanoidi completamente operativi saranno prodotti in massa e impiegati nelle fabbriche tra il 2025 e il 2028, e successivamente in altri settori lavorativi tra il 2030 e il 2035.

L’autrice di “Tech for Good”, Marga Hoek, sostiene che questa tecnologia sia una cosa positiva per il mondo, anche se comporta l’obsolescenza dei lavoratori umani. Crede che fino a un quarto dei posti di lavoro potrebbe essere influenzato dalla robotica e dall’intelligenza artificiale.

Leggi anche:

“La mia più grande preoccupazione è che l’intera umanità passi molto tempo ad avere paura anziché accettare e anticipare”, ha commentato Hoek, aggiungendo che è ancora necessaria più ricerca per comprendere quali ruoli lavorativi “aggiungeranno valore” in un mondo in cui i robot umanoidi saranno diffusi.

“Se non addestriamo le persone, se non anticipiamo, se non cambiamo radicalmente i programmi scolastici, ad esempio, sarà troppo tardi”, ha aggiunto.

Anche Elon Musk è interessato ai robot umanoidi

Nonostante le sue critiche ai robot con intelligenza artificiale, Elon Musk è interessato a questa tecnologia quando si tratta delle sue stesse aziende che li producono e li mettono in circolazione. Infatti, Musk sta attualmente lavorando su un robot umanoide chiamato “Optimus” che, secondo lui, sarà in grado di svolgere le stesse mansioni degli esseri umani sul lavoro.

Musk afferma che Optimus potrebbe essere ancora “più significativo” rispetto ai suoi veicoli elettrici (EV), composti principalmente da plastica, che negli anni sono stati coinvolti in numerosi incidenti in modalità autopilota e misteriosi incendi delle batterie.

Leggi anche:

Secondo Hoek, i robot umanoidi saranno utilizzati in futuro per prendersi cura di persone anziane e giovani con problemi di salute o disturbi come l’autismo. Le persone non avranno più altre persone, compresi i membri della famiglia, per confortarle e prendersi cura di loro: saranno i robot a fornire agli umani una “vita sociale”.

“Ora abbiamo robot che reagiscono alle emozioni e interpretano il comportamento”, ha dichiarato Hoek. “Avremo robot che affrontano disturbi mentali, comportamentali, sia nei bambini che negli adulti”.

“Se pensiamo alle persone anziane, avremo molte persone di età superiore ai 65 anni. I robot possono entrare in gioco per offrire supporto e assistenza, permettendo alle persone di vivere più a lungo”.

È sempre una buona idea riflettere e pensare quando qualcuno promuove una nuova tecnologia distopica come qualcosa che “aiuterà” l’umanità, che sia attraverso la compagnia, l’assistenza o il lavoro. Molto probabilmente, questa è solo la copertura per un’agenda molto più sinistra.

Leggi anche:

Anche Amazon sta cercando attivamente di penetrare nel settore dei robot umanoidi, sviluppando modelli progettati per operare nei suoi magazzini e stabilimenti. L’azienda prevede un futuro in cui le fabbriche funzioneranno completamente al buio, con robot al posto degli esseri umani.

Si prevede che entro il 2035, i robot umanoidi avranno un impatto significativo sull’umanità, sulla società e sull’economia globale, secondo Lisa Farrell, Manager dello Sviluppo Aziendale presso The National Robotarium.

“La produzione su larga scala di robot a costi accessibili è possibile grazie alle economie di scala e agli avanzamenti tecnologici. Ci aspettiamo di vedere una varietà di robot che supportano la forza lavoro in settori come la manifattura, la sanità, l’edilizia, i trasporti, l’ospitalità e molti altri”, afferma Farrell.

“I robot intelligenti hanno il potenziale per aumentare la produttività, migliorare il controllo qualità e aiutare a svolgere compiti ripetitivi o pericolosi.”

Il mio parere? Bah… è “come se” il tutto fosse collegato: siero sperimentale-depopolamento-robot. E chi vuole intendere… intenda! 🤷🏻‍♂️

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Ti è stato utile questo articolo? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 70 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x