La NASA ha lanciato un satellite per proteggere la Terra da un asteroide [VIDEO]

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
0
+1
1
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Questa settimana, l’agenzia spaziale NASA, con l’aiuto di SpaceX, ha lanciato un veicolo spaziale destinato a schiantarsi contro un asteroide per cambiarne la traiettoria. Questa è la nuova missione di reindirizzamento a doppio asteroide DART. La navicella spaziale è decollata con il razzo Elon Musk Falcon 9

Quasi 9 minuti dopo il lancio, il veicolo di lancio è tornato sulla terra, dopo essere atterrato con successo sulla nave senza equipaggio della compagnia, e DART è partito per esercitarsi con la tecnica dell’impatto cinetico per cambiare l’orbita dell’asteroide. In poche parole, si schianterà semplicemente contro un oggetto, permettendogli di cambiare la sua direzione di volo. 

Il test è stato deciso di essere effettuato sull’asteroide Dimorphos, che orbita attorno al più grande asteroide Didymos. La missione avrà successo se sarà possibile ridurre di qualche minuto la sua orbita attorno a Dimorphos. 

Oltre a testare il cambiamento di traiettoria dell’asteroide, la NASA testerà anche la nuova tecnologia di azionamento ionico NEXT-C (NASA Evolutionary Xenon Thruster-Commercial). Utilizza l’energia solare di un veicolo spaziale per creare un campo elettrico. Questo campo accelera quindi il carburante allo xeno a una velocità di quasi 145.000 km/h, utilizzando i flussi di migliaia di getti ionici come forza motrice.

Leggi anche:

NEXT-C è considerato un grande miglioramento rispetto ai precedenti sistemi di propulsione ionica che la NASA ha utilizzato per altre missioni. L’obiettivo dell’esperimento è dimostrare che piccoli veicoli spaziali come DART sono in grado di produrre energia solare semovente e una fornitura relativamente ridotta di carburante allo xeno facendo funzionare continuamente i loro motori per mesi o addirittura anni. 

Senza resistenza, il propulsore può accelerare lentamente la navicella spaziale DART a una velocità di 24.140 km/h prima che colpisca un asteroide. Il completamento con successo di questa missione potrebbe dimostrare che un giorno i propulsori ionici renderanno l’esplorazione dello spazio profondo una realtà, ponendo fine alla dipendenza dell’umanità dalla maggior parte del carico utile della nave per i serbatoi di carburante. 

Lo scontro è previsto per il prossimo autunno. Dopo che il DART ha colpito l’asteroide, verrà rilasciata una certa quantità di detriti, alcuni dei quali cadranno sulla Terra dopo un tempo indefinito. Questa sarà la prima pioggia di meteoriti artificiali in assoluto. Al momento, sono noti 23 asteroidi che potrebbero teoricamente entrare in collisione con la Terra nei prossimi cento anni. Gli scienziati sono fiduciosi che il completamento con successo di una missione per correggere l’orbita di un asteroide potrebbe un giorno salvare l’umanità. 

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Riuscirà la NASA ad impedire che l’asteroide rischi di colpire la terra? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

Che ne pensi?
+1
0
+1
1
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Condividi l'articolo



Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Stai visitando il sito con Adblock In questo modo rendi inutile il mio lavoro. Se ci tieni al nostro futuro, per favore disabilita Adblock!
You are visiting the site with Adblock (This will make my work useless). If you care about our future, please disable Adblock!

Clicca con il tasto destro del mouse sull’icona Adblock del tuo browser

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 1a.jpeg

Clicca su Sospendi su questo sito

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 2a.jpeg

Ora l’icona di Adblock ora è diventata verde.

Aggiornando la pagina ora potrai navigare liberamente su guruhitech.com. Grazie! 😀

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x