Quantcast
News

L’antitrust blocca il trasferimento a Isybank: anche i clienti trasferiti possono tornare a Intesa Sanpaolo

Condividi l'articolo

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha emesso un provvedimento cautelare che ha bloccato l’operazione di trasferimento dei correntisti di Intesa Sanpaolo alla banca online Isybank. L’antitrust ha ritenuto che il trasferimento non sia stato conforme al Codice del Consumo, in seguito a numerose segnalazioni dei clienti di Intesa Sanpaolo.

I clienti hanno lamentato una comunicazione inadeguata riguardo all’entità dell’operazione. Per molti utenti, l’avviso del trasferimento è stato nascosto tra le notifiche generali dell’applicazione, senza una specifica notifica o un avviso pop-up. Di conseguenza, l’antitrust ha stabilito che i clienti che sono già stati trasferiti devono avere la possibilità di tornare al loro conto corrente precedente e alle stesse condizioni applicate prima del trasferimento.

Intesa Sanpaolo ha indicato che i clienti trasferiti possono recedere dal rapporto con Isybank e tornare in Intesa Sanpaolo. Tuttavia, l’antitrust ha sottolineato che questa misura non è considerata soddisfacente, in quanto offre solo parzialmente la possibilità di ripristino.

Leggi anche:

Per i clienti che devono ancora essere trasferiti a Isybank nel marzo 2024, sarà necessario ottenere il consenso espresso sulla base di un’informativa chiara ed esaustiva. In altre parole, i clienti dovranno approvare il trasferimento solo dopo aver compreso appieno tutti i dettagli dell’operazione. Coloro che si dichiareranno contrari avranno la facoltà di mantenere il loro precedente conto corrente alle stesse condizioni.

Entro 10 giorni, Intesa Sanpaolo e Isybank dovranno comunicare all’Autorità le misure adottate per conformarsi al provvedimento cautelare.

Questa decisione dell’antitrust rappresenta un importante sviluppo nell’operazione di trasferimento a Isybank e offre ai clienti la possibilità di tornare a Intesa Sanpaolo se lo desiderano. Resta da vedere come Intesa Sanpaolo e Isybank risponderanno a questa situazione e quali saranno le conseguenze a lungo termine per entrambe le banche e i loro clienti.

Fonte

Ti potrebbe interessare:

Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Ti è stata utile questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 99 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x