Quantcast
News

No vaccino? No smartphone! Nel Punjab ti bloccano la SIM

Condividi l'articolo

Il governo del Punjab decide di bloccare le carte SIM delle persone che rifiutano i vaccini.

Assolutamente no, non è una teoria del complotto; lo sorso giovedì, il governo del Punjab ha deciso di bloccare le carte SIM delle persone che si rifiutano di vaccinarsi contro il coronavirus, ha riferito un funzionario ma la notizia è stata poi confermata da databaseitalia.

Il passo è stato tra le diverse decisioni prese dal governo provinciale per controllare la diffusione del Covid-19 e accelerare il processo di vaccinazione, compresa l’apertura della vaccinazione walk-in per tutti gli adulti dal 12 giugno.

“È stata presa la decisione finale di bloccare le schede SIM mobili delle persone che non vengono vaccinate”, ha detto il portavoce del dipartimento sanitario specializzato del Punjab Syed Hammad Raza. Inoltre, una riunione di alto livello presieduta dal ministro della Sanità del Punjab, il dott. Yasmin Rashid, ha anche deciso di allestire campi di vaccinazione mobili fuori dai principali santuari della provincia e aprire attività commerciali in tutti i distretti in cui è stato vaccinato almeno il 20% della popolazione.

Leggi anche:

Le persone vaccinate potranno accedere alle sale cinematografiche e ai ristoranti e saranno aperte le sale per matrimoni. Secondo il portavoce, le persone che soffrono di malattie terminali come l’HIV/AIDS e il cancro saranno ora vaccinate in via prioritaria.

All’incontro è stato dato un briefing sulle misure adottate per controllare la diffusione del virus e ha apprezzato la performance del dipartimento sanitario per la diminuzione del numero di contagi e del tasso di mortalità.

“Abbiamo visto una notevole diminuzione [del] numero di casi. Il governo sta utilizzando tutte le nostre risorse per il controllo del Covid-19 sotto la guida del primo ministro Usman Buzdar”, ha affermato Rashid.

Ha detto che il merito per la riduzione del numero dei casi è andato all’amministrazione, aggiungendo che nella provincia operavano ben 677 centri di vaccinazione.

Dopo l’apertura della struttura walk-in per tutti gli adulti, ha detto, le persone sarebbero state in grado di farsi vaccinare mostrando il loro CNIC.

Il capo segretario del Punjab ha affermato che nei centri di vaccinazione venivano fornite le massime strutture possibili. Ha detto che nei distretti in cui è stato vaccinato il 20% della popolazione, tutte le attività saranno aperte a condizione che si rispetti l’uso della mascherina.

Leggi anche:

I residenti del Punjab possono contattare il numero verde 1033 per reclami o domande sulla vaccinazione.

Le decisioni arrivano un giorno dopo che il National Command and Operation Center (NCOC) ha annunciato che i vaccini contro il coronavirus saranno obbligatori per tutti i dipendenti del settore pubblico e privato e che i dipendenti del governo devono essere completamente vaccinati entro il 30 giugno.

Tra le altre misure drastiche viste nel paese per aumentare il ritmo delle vaccinazioni, la scorsa settimana il governo del Sindh ha emesso indicazioni per fermare gli stipendi dei dipendenti governativi che si rifiutano di farsi vaccinare da luglio.

Dawn ha riferito la scorsa settimana che il ritmo della campagna di vaccinazione contro il Covid in Punjab è stato “molto lento”, con il governo provinciale che ha vaccinato in media circa 52.000 persone al giorno contro un obiettivo giornaliero di 0,42 milioni di adulti fissato dall’NCOC per inoculare tutti i 67 milioni di persone ammissibili entro la fine dell’anno.

Il governo provinciale aveva avviato la vaccinazione nella prima settimana di marzo per raggiungere l’obiettivo entro la fine del 2021.

Tuttavia, fino al 1 giugno, il governo aveva vaccinato “solo” 4,2 milioni di persone su 67 milioni di popolazione target totale nel Punjab, che costituiva solo un tasso di vaccinazione del 6,3%, mostrando una copertura disperatamente bassa per combattere la pandemia.

Il mio parere? Preferisco tacere…

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Credi che sia giusto bloccare le SIM di chi rifiuta il vaccino o ritieni che ognuno debba poter avere il diritto di scegliere? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 7 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x