Quantcast
News

Nuova maxi multa per Meta. Questa volta è record

Condividi l'articolo

Meta è stata colpita da una multa record di 1,2 miliardi di euro da parte del principale regolatore europeo della privacy dell’Unione Europea per la gestione delle informazioni degli utenti e ha ricevuto cinque mesi per smettere di trasferire i dati degli utenti negli Stati Uniti.

La multa, imposta dal Commissario per la protezione dei dati dell’Irlanda (DPC), è giunta dopo che Meta ha continuato a trasferire dati al di là di una sentenza del tribunale dell’UE del 2020 che ha invalidato un accordo di trasferimento di dati UE-USA. Questa multa supera il precedente record di multa per la privacy dell’UE di 746 milioni di euro inflitto dal Lussemburgo ad Amazon nel 2021.

La battaglia su dove Meta’s Facebook archivia i suoi dati è cominciata dieci anni fa, quando il difensore austriaco della privacy Max Schrems ha presentato un ricorso legale riguardo al rischio di spionaggio degli Stati Uniti alla luce delle rivelazioni dell’ex appaltatore della National Security Agency statunitense Edward Snowden.

Leggi anche:

Meta ha dichiarato in una nota che farà appello alla decisione del DPC, compresa la multa “ingiustificata e non necessaria” che “crea un pericoloso precedente per molte altre aziende”. Inoltre, cercherà di ottenere una sospensione dell’ordine di sospensione attraverso i tribunali.

L’azienda ha inoltre ribadito che si aspetta che un nuovo accordo che agevoli il trasferimento sicuro dei dati personali dei cittadini dell’UE negli Stati Uniti sia pienamente implementato prima che debba sospendere i trasferimenti.

Questo significherebbe che il suo precedente avvertimento secondo cui una sospensione potrebbe costringerlo a sospendere i servizi di Facebook in Europa non si verificherà.

“Senza la possibilità di trasferire dati oltre i confini nazionali, Internet rischia di essere suddiviso in silos nazionali e regionali”, ha affermato Meta.

Il DPC ha dichiarato a marzo che i funzionari dell’UE e degli Stati Uniti speravano che il nuovo quadro di protezione dei dati – concordato da Bruxelles e Washington nel marzo 2022 – potesse essere pronto entro luglio.

La Corte diGiustizia europea, la massima corte europea, ha respinto i due accordi precedenti a causa delle preoccupazioni per la sorveglianza statunitense.

Leggi anche:

Schrems, il difensore austriaco della privacy, ha dichiarato che i piani di Meta di fare affidamento sul nuovo accordo per i trasferimenti futuri non saranno probabilmente una soluzione permanente.

“A mio avviso, il nuovo accordo ha forse una probabilità del 10% di non essere ucciso dalla Corte di giustizia dell’UE. A meno che le leggi sulla sorveglianza degli Stati Uniti non vengano corrette, Meta dovrà probabilmente tenere i dati dell’UE nell’UE”, ha detto in una dichiarazione.

Il regolatore irlandese, che è il principale regolatore dell’UE per molte delle principali società tecnologiche a causa della sede europea in Irlanda, ha detto che l’ordine di sospensione potrebbe creare un precedente per altre società.

Ha ora multato Meta per un totale di 2,5 miliardi di euro per violazioni del Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) dell’UE, introdotto nel 2018.

Il DPC ha dichiarato che inizialmente non aveva proposto di aggiungere una multa all’ordine di sospensione, ma che quattro altre autorità di vigilanza dell’UE erano in disaccordo e la multa record è stata inclusa dopo una decisione del Consiglio europeo per la protezione dei dati (EDPB).

Il regolatore irlandese ha multato Meta più di qualsiasi altra società tecnologica e ha altre 10 inchieste aperte sulle piattaforme del gruppo di social media.

Fa ridere come in un’epoca in cui la privacy non esiste più, ci siano ancora queste maxi multe…

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa ennesima multa a Meta? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 8 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x