Quantcast
Guru

Perché le app di appuntamenti come Tinder e Bumble possono creare dipendenza

Condividi l'articolo

In un mondo sempre più digitalizzato, le app di appuntamenti sono diventate uno strumento comune per molte persone alla ricerca di connessioni romantiche. Tuttavia, questi servizi di matchmaking potrebbero nascondere un lato oscuro: la possibilità di sviluppare una vera e propria dipendenza.

Secondo una recente causa legale, alcune delle principali app di dating come Tinder e Bumble avrebbero sviluppato funzionalità intenzionalmente addictive per tenere gli utenti “agganciati” al loro utilizzo. La società che possiede Tinder, Match Group, è stata accusata di promuovere un modello che favorirebbe la dipendenza degli utenti.

Leggi anche:

Studi dimostrano che quasi uno single su sei (15%) afferma di sentirsi dipendente dal processo di ricerca di un appuntamento attraverso queste app. Questo fenomeno colpisce in modo sproporzionato i millennials, che hanno il 125% di probabilità in più rispetto alle generazioni precedenti di sviluppare questo tipo di comportamento, con gli uomini che risultano essere il 97% più suscettibili delle donne.

Il motivo di questa possibile dipendenza risiede nel meccanismo di “swiping” (deslizare il dito sullo schermo) utilizzato da queste app. Questo sistema attiva il rilascio di dopamina nel nostro cervello, creando una sorta di “gratificazione” che ci spinge a continuare a deslizare attraverso i profili, nella speranza di ottenere un “match” e una potenziale connessione.

Gli esperti in salute mentale sottolineano come questo processo sia simile a quello che avviene con il gioco d’azzardo o le slot machine, sfruttando la nostra innata ricerca di validazione e approvazione sociale.

Per mantenere un uso sano e bilanciato di queste app, gli esperti consigliano di fissare limiti di tempo, concentrarsi sulla qualità piuttosto che sulla quantità di connessioni, e diversificare i propri modi di conoscere nuove persone. Solo così si potrà evitare di cadere in una potenziale dipendenza digitale.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 49 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x