Apple in alto mare per “concorrenza soffocante”

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Dozzine di stati americani smentiscono le pratiche restrittive del produttore di iPhone.

Giovedì oltre 30 stati degli Stati Uniti hanno sostenuto il produttore di videogiochi Epic Games (autore del celebre Fortnite) mentre hanno presentato ricorso contro una sentenza nella sua causa contro Apple sulle politiche restrittive sul sistema di pagamento in-app del produttore di iPhone.

“La condotta di Apple ha danneggiato e sta danneggiando gli sviluppatori di app mobili e milioni di cittadini, hanno affermato i querelanti, secondo i documenti del tribunale visti da Reuters.

“Nel frattempo, Apple continua a monopolizzare la distribuzione di app e le soluzioni di pagamento in-app per iPhone, soffocare la concorrenza e accumulare profitti sovracompetitivi nel settore degli smartphone da quasi trilioni di dollari all’anno, hanno affermato.

L’appello, presentato dai procuratori generali di 34 stati degli Stati Uniti e del Distretto di Columbia, fa seguito a una causa del 2020 che accusa Apple di aver violato le leggi antitrust addebitando a Epic Games (e altri sviluppatori) commissioni dal 15% al ​​30% per l’utilizzo della sua in-app sistema di pagamento e limitazione dei metodi di pagamento esterni.

Leggi anche: 

Un giudice distrettuale degli Stati Uniti a Oakland, in California, si è pronunciato a favore di Epic Games nel settembre 2021. Apple è stata condannata ad aprire il sistema di pagamento nella sua app App Store in modo che gli sviluppatori potessero offrire altri metodi di pagamento e non dover pagare costi aggiuntivi ad Apple. 

Tuttavia, il giudice ha anche stabilito che Apple non è un monopolista antitrust nelle transazioni di giochi mobili, lasciando in gran parte all’azienda il compito di fare ciò che vuole con i suoi sviluppatori. Epic Games ha impugnato la sentenza della Nona Corte d’Appello del Circuito degli Stati Uniti la scorsa settimana.

Nel loro appello a sostegno di Epic Games, i procuratori generali hanno affermato che il tribunale di Oakland non ha valutato adeguatamente il caso, notando come sembrava trascurare i contratti non negoziabili che Apple richiede agli sviluppatori di giochi di firmare, che vedono come un chiaro segno di politica monopolistica.

“Paradossalmente, le aziende con potere di mercato sufficiente per imporre contratti unilateralmente sarebbero protette dal controllo dell’antitrust, proprio le aziende le cui attività destano maggiori preoccupazioni antitrust, hanno affermato.

Questa è la prima volta che i procuratori generali dello stato degli Stati Uniti hanno intentato una causa antitrust contro Apple. Diversi casi simili sono stati intentati contro altri giganti della tecnologia, tra cui Meta Platforms e Google.

La risposta di Apple agli appelli è prevista per marzo e giovedì la società ha dichiarato di essere ottimista sul fatto che sarebbe in grado di ribaltarli.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Chi tra Apple ed Epic Games ha ragione? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Condividi l'articolo



Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Stai visitando il sito con Adblock In questo modo rendi inutile il mio lavoro. Se ci tieni al nostro futuro, per favore disabilita Adblock!
You are visiting the site with Adblock (This will make my work useless). If you care about our future, please disable Adblock!

Clicca con il tasto destro del mouse sull’icona di uno di questi Adblock del tuo browser…

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è adb-2.jpeg

…e disabilitalo come da esempio:

Aggiornando la pagina ora potrai navigare liberamente su guruhitech.com. Grazie! 🙂

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x