News

Apple si scusa per lo spot “distruttivo” dell’iPad Pro

Condividi l'articolo

Apple ha dovuto fare un passo indietro e scusarsi per uno spot pubblicitario del suo nuovo iPad Pro, in cui diversi strumenti musicali e opere d’arte vengono distrutti sotto una pressa idraulica per essere trasformati in un tablet.

Thor Mühren, vicepresidente delle comunicazioni marketing di Apple, ha ammesso che l’annuncio “non è stato all’altezza dello scopo previsto” dell’azienda di creare prodotti che stimolano la creatività. Di conseguenza, Apple ha deciso di annullare i piani per trasmettere il video in televisione.

Lo spot pubblicitario, riportato dal portale Ad Age, ha suscitato indignazione non solo tra gli utenti, ma anche negli ambienti creativi. L’acclamato attore Hugh Grant ha descritto l’annuncio come “distruttivo dell’esperienza umana”, mentre la regista Reed Morano ha esortato il CEO di Apple, Tim Cook, a prendere seriamente in considerazione le critiche ricevute.

Leggi anche:

iPad Pro M4 vs M2: prestazioni sbalorditive nel benchmark

L’idea alla base dello spot era quella di mostrare come l’iPad Pro possa essere utilizzato per attività creative come guardare film, ascoltare e creare musica, leggere, disegnare e scattare foto e video. Tuttavia, la scelta di distruggere fisicamente gli strumenti e le opere d’arte è stata percepita come contraddittoria e dannosa per l’immagine di Apple come azienda attenta all’esperienza dell’utente e al supporto della creatività.

Al momento, il video conta 28.000 “Non mi piace” e 20.000 voti positivi sul canale YouTube di Apple, a dimostrazione di come la campagna abbia suscitato reazioni contrastanti tra il pubblico.

Questa vicenda rappresenta un chiaro esempio di come anche le grandi aziende tecnologiche debbano prestare particolare attenzione alla sensibilità del loro pubblico e alle possibili conseguenze negative di alcune scelte pubblicitarie, soprattutto quando si tratta di argomenti delicati come la valorizzazione della creatività e dell’espressione artistica.

L’ammissione di colpa e la decisione di ritirare lo spot dimostrano che Apple ha saputo riconoscere il proprio errore e agire prontamente per limitare i danni e salvaguardare la sua immagine di brand attento alle esigenze e ai valori dei suoi consumatori.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questo spot pubblicitario? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 11 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments