News

Bill Gates vuole appropriarsi della pelle umana

Condividi l'articolo

Secondo il brevetto statunitense numero 6754472, il gruppo Microsoft potrebbe considerare la pelle umana come sua proprietà.

Una delle accuse più comuni contro Bill Gates è quella di imperialismo. Il fondatore di Microsoft, rimproverano gli oppositori di Gates, non rispetta i confini e invade costantemente e in modo aggressivo i territori stranieri, con l’unico scopo di conquistarvi il dominio del mercato.

Ora i critici Microsoft stanno ottenendo nuove munizioni. Perché il gigante del software detiene un brevetto negli Stati Uniti che gli conferisce persino la sovranità sul corpo umano. Il brevetto statunitense 6754472B1 concede a Microsoft il diritto di utilizzare la skin come linea dati.

Il brevetto riguarda le tecnologie che forniscono energia e dati ai dispositivi connessi alle persone. Il corpo diventa il mezzo chiave, parte integrante di una rete di computer, per così dire. Microsoft ha depositato questo brevetto quattro anni fa. Ora l’Ufficio Brevetti degli Stati Uniti ha dato la sua benedizione, anche se molte aziende e ricercatori come IBM o il Fraunhofer Institute tedesco hanno sperimentato in questa direzione per anni. “Big Blue” è attualmente ancora indeciso sulla misura in cui il brevetto sta ostacolando la sua ricerca.

Leggi anche:

Con le nuove tecnologie, piccoli dispositivi mobili come telefoni cellulari, calcolatrici tascabili, cercapersone, lettori MP3 o cuffie potrebbero essere alimentati con elettricità. Una singola batteria, collegata all’uomo con degli elettrodi, potrebbe alimentare gli utensili e, secondo le visioni di Microsoft, forse anche utilizzare il movimento umano per ricaricarsi costantemente come la batteria di un orologio o di un’auto. 

Sarebbe anche concepibile utilizzare una sola tastiera per l’attrezzatura multi-parte – e secondo le menti di Microsoft, quella potrebbe a sua volta essere la skin stessa. “La resistenza offerta dal corpo umano potrebbe essere utilizzata per una tastiera o un altro dispositivo di input”, afferma la specifica del brevetto. Ad esempio, variando la distanza tra i punti di input sulla pelle, potrebbero essere generati segnali diversi. 

Pensare lontano nel futuro, ciò potrebbe significare semplicemente toccare un numero di telefono sull’avambraccio. Sono anche concepibili occhiali speciali, su cui trasferire video o foto, in sostituzione del monitor. E gli altoparlanti sarebbero collegati tramite orecchini, il che potrebbe essere interessante anche per la medicina; perché gli orecchini potrebbero misurare la pressione sanguigna e inviare i dati via email al medico.

Leggi anche:

A differenza della trasmissione radio, ad esempio tramite Bluetooth, che è già utilizzata per collegare in rete piccoli dispositivi, la trasmissione dei dati supportata dalla pelle dovrebbe essere più priva di interferenze e non essere così facile da utilizzare in modo improprio come le reti aperte di oggi.

Tutto questo non è affatto nuovo. Già a metà degli anni ’90, IBM aveva dimostrato come, ad esempio, i biglietti da visita potessero essere scambiati con una stretta di mano. Ma a quanto pare Microsoft ha combinato per la prima volta tutti gli elementi e le tecnologie e ha registrato un brevetto completo sulla skin.

Tuttavia, questo non ha incontrato solo critiche da parte di altri gruppi tecnologici. Anche gli attivisti per i diritti civili come il Canadian ETC Group (Action Group on Erosion, Technology and Concentration) sono preoccupati: “Le parti del corpo, in questo caso la pelle, non dovrebbero in alcun modo essere brevettabili”, ha affermato il portavoce dell’ETC britannico Jim Thomas. Un altro problema è che le persone a un certo punto potrebbero non essere più in grado di rifiutarsi di utilizzare tali tecnologie se fossero utilizzate dalle autorità per controllare la propria residenza, ad esempio.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questo brevetto di Bill Gates? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
1
+1
1
+1
67
+1
4
+1
10
+1
5
+1
16
(Visited 124 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments