Cos’è il Cyber Polygon e cosa nasconde

Condividi l'articolo

Il 9 luglio ci sarà un attacco informatico che colpirà il pianeta. È solo un test sulla sicurezza informatica o dietro c’è qualcosa che non dobbiamo sapere?

In teoria

La digitalizzazione sta accelerando ovunque. Nuovi ecosistemi digitali si stanno formando tutt’intorno a noi, creando collegamenti inosservati tra i servizi e le catene di approvvigionamento.

Man mano che il mondo diventa più interconnesso, la velocità dello sviluppo rende difficile valutare l’impatto del cambiamento.

Un approccio sicuro allo sviluppo digitale oggi determinerà la forma del nostro futuro per i decenni a venire. Avere le giuste competenze in atto è fondamentale per proteggere le organizzazioni dagli attacchi ora.

Cos’è il Cyber ​​Polygon?

Cyber ​​Polygon è un evento unico sulla sicurezza informatica che combina il più grande esercizio di formazione tecnica al mondo per i team aziendali e una conferenza online con alti funzionari di organizzazioni internazionali e aziende leader.

La conferenza 2021 discute i principali rischi della digitalizzazione e le migliori pratiche per lo sviluppo sicuro degli ecosistemi digitali.

L’esercizio tecnico 2021 costruisce e mette alla prova le competenze necessarie per proteggere i nostri settori, incentrato su un attacco mirato alla catena di approvvigionamento.

Leggi anche:

Ogni anno, la formazione riunisce aziende globali e agenzie governative per collaborare a esercitazioni tecniche. Il live streaming attira milioni di spettatori da tutto il mondo.

Cyber ​​Polygon nel 2021

Le discussioni di quest’anno durante la conferenza in live streaming si concentreranno sullo sviluppo sicuro degli ecosistemi. Con la digitalizzazione globale che accelera ulteriormente e le persone, le aziende e i paesi diventano sempre più interconnessi, la sicurezza di ogni singolo elemento di una catena di approvvigionamento è la chiave per garantire la sostenibilità dell’intero sistema.

Durante l’esercizio tecnico, i partecipanti affineranno le loro abilità pratiche per mitigare un attacco mirato alla catena di approvvigionamento in un ecosistema aziendale in tempo reale.

L’evento si terrà online il 9 luglio. Sono aperte le candidature delle organizzazioni che desiderano partecipare alla formazione. Vedi ulteriori dettagli sul sito ufficiale.

In pratica

Secondo il celebre giornalista indipendente Cesare Sacchetti, proprietario del sito lacrunadellago.net, dietro a questo Cyber Polygon si nasconde ben altro. Ecco la sua riflessione:

Lo chiamano “Cyber Polygon”. È l’esercitazione che il forum di Davos sta preparando per il prossimo luglio. Nell’esercitazione si prevede un attacco informatico piuttosto particolare.

Nella presentazione dell’evento, il forum di Davos scrive che “durante l’esercizio tecnico i partecipanti dovranno affinare le loro abilità pratiche nel mitigare un attacco informatico alla catena di approvvigionamento di un ecosistema di imprese in tempo reale.” In parole povere, si tratta di un attacco al sistema informatico di una rete di imprese che avviene attraverso l’infiltrazione cybernetica delle imprese che fanno affari con loro. 

Un attacco del genere potrebbe colpire banche, supermercati o persino la stessa internet come credono alcuni. Un attacco simile potrebbe portare anche alla paralisi di Internet.

Ora soffermiamoci su un altro aspetto. Quando questi grandi think tank mondialisti organizzano queste simulazioni, puntualmente nei mesi successivi avviene quanto praticato nella esercitazione stessa. Ricordate Evento 201, l’esercitazione finanziata da Bill Gates a ottobre 2019 che parlava dell’inizio di una “pandemia”?

Tre mesi dopo è iniziata l’operazione di del Coronavirus. In altre parole, le esercitazioni sembrano essere un modo per annunciare uno scenario di crisi artificiale preparato dalle stesse élite. Questa potrebbe essere la prossima e disperata carta che il mondialismo sembra volersi giocare.

Provocare un attacco cibernetico globale per mandare in crisi la catena di approvvigionamento essenziale e trascinare l’umanità verso il totalitarismo del Nuovo Ordine Mondiale.

Se le supposizioni di Sacchetti sono vere, nei prossimi mesi potremmo assistere ad un grande sabotaggio di internet con disservizi sparsi in tutto il pianeta e con la conseguente crisi di tutte le aziende e i servizi che necessitano di una connessione.

Il danno per l’economia mondiale sarebbe ancora più grande di quello causato in questo lasso di tempo in cui il Coronavirus è entrato a far parte delle nostre vite.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Pensi anche tu che dietro a questo Cyber Polygon si possa nascondere il preludio ad una crisi cibernetica con gravi conseguenze per l’economia mondiale? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].


Condividi l'articolo



Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi l'articolo

Stai visitando il sito con Adblock In questo modo rendi inutile il mio lavoro. Se ci tieni al nostro futuro, per favore disabilita Adblock!
You are visiting the site with Adblock (This will make my work useless). If you care about our future, please disable Adblock!

Clicca con il tasto destro del mouse sull’icona Adblock del tuo browser

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 1a.jpeg

Clicca su Sospendi su questo sito

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 2a.jpeg

Ora l’icona di Adblock ora è diventata verde.

Aggiornando la pagina ora potrai navigare liberamente su guruhitech.com. Grazie! 😀


Condividi l'articolo
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x