Quantcast
News

Cybertruck in panne: un uomo resta a piedi dopo solo 35 miglia

Condividi l'articolo

Il Cybertruck, il pickup elettrico altamente atteso realizzato da Tesla, ha recentemente suscitato preoccupazioni tra i suoi proprietari a causa di una serie di problemi tecnici. Un caso in particolare riguarda Jason Jones, un acquirente del Cybertruck che ha riscontrato inconvenienti appena dopo aver percorso 35 miglia (poco più di 56 km) con il suo nuovo veicolo. La sua esperienza mette in evidenza una serie di sfide tecniche e di qualità che il Cybertruck sta affrontando, sollevando interrogativi sulla sua affidabilità complessiva.

Jason Jones ha acquistato la variante “Cyberbeast” del Cybertruck al prezzo di 119.990 dollari presso un rivenditore di Pensacola, in Florida, lo scorso 9 maggio. Dopo aver ritirato il veicolo presso il Tesla Service Center, Jones si è diretto verso casa a Destin e si è fermato a una stazione Supercharger a Crestview, a soli 35 miglia di distanza. Tuttavia, mentre caricava il camion, ha notato una perdita di liquido refrigerante nella parte posteriore del veicolo.

Leggi anche:

Jones ha prontamente contattato il servizio clienti di Tesla per segnalare il problema, ma è rimasto sorpreso quando gli è stato comunicato che la perdita di liquido refrigerante non era coperta dalla garanzia. Sconcertato, ha condiviso la sua situazione su un forum online, accompagnando il post con una foto del suo Cybertruck. Solo dopo che il suo post è diventato virale, Tesla ha risposto prontamente alla situazione di Jones, inviando un carro attrezzi per recuperare il veicolo. Jones ha successivamente riferito che il Tesla Service Center di Pensacola ha effettuato le riparazioni necessarie, incluso un dettaglio completo del veicolo, e che tutto era coperto dalla garanzia.

Problemi comuni del Tesla Cybertruck

La vicenda di Jones è solo uno degli episodi che si inserisce in una lunga lista di problemi segnalati dai proprietari del Tesla Cybertruck. Difetti nel pedale dell’acceleratore, problemi software, ruggine, guasti ai freni, esterni facilmente sporchi e disallineamento dei pannelli sono solo alcuni dei problemi riscontrati dai nuovi proprietari. Altri inconvenienti includono difetti nel sistema di trazione e punti di traino inadeguati per il recupero.

È interessante notare che anche il “tesoro” distintivo del Cybertruck, l’esoscheletro in acciaio inossidabile ultra-duro, ha mostrato segni di debolezza. Alcuni proprietari in California hanno riferito di notare “sfumature e macchie arancioni” che indicano la presenza di ruggine dopo l’esposizione alla pioggia, nonostante la promessa di Tesla di una resistenza superiore a ammaccature, danni e corrosione.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 14 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x