News

La stampa 3D restituisce la mobilità a un cane con una diagnosi senza speranza

Condividi l'articolo

I veterinari presso la Texas A&M University hanno recentemente compiuto un notevole passo avanti nel campo della chirurgia veterinaria utilizzando la tomografia computerizzata (TC) e la tecnologia di stampa 3D per sostituire le articolazioni dell’anca di un cane. Questo è il secondo intervento di sostituzione dell’anca che viene eseguito con successo su questo animale di 12 anni.

Dieci anni fa, un Labrador retriever di nome Ava era stato sottoposto al primo intervento di sostituzione dell’anca (THR). L’operazione era stata un successo e il cane aveva continuato a vivere senza problemi di mobilità fino a quando una delle articolazioni artificiali si è consumata nel 2020. Inoltre, Ava aveva sviluppato un granuloma dei tessuti molli che ha reso difficile l’accesso all’articolazione danneggiata e ha provocato complicazioni agli organi interni. Questo ha reso la sostituzione dell’articolazione un’impresa complessa e ha aumentato il rischio di rigetto della protesi.

Per affrontare questa sfida, i medici hanno utilizzato la tecnologia di modellazione computerizzata 3D per determinare le dimensioni e la posizione esatta dell’impianto di revisione. Successivamente, hanno stampato una replica dell’articolazione dell’anca lussata di Ava e hanno pianificato l’intervento con estrema precisione utilizzando modelli ossei 3D. Pochi settimane dopo la sostituzione della prima articolazione, anche la seconda articolazione del cane ha ceduto. Anche in questo caso, è stata effettuata la sostituzione utilizzando i modelli creati in preparazione dell’intervento precedente.

Leggi anche:

Il risultato di queste complesse procedure è stato un completo ripristino della mobilità di Ava. Ora, i veterinari della Texas A&M University stanno lavorando per applicare questa tecnica innovativa ad altri casi e ampliare il loro approccio nel trattamento degli animali con problemi alle articolazioni.

L’utilizzo della tomografia computerizzata e della stampa 3D in ambito veterinario rappresenta un importante passo avanti nell’offerta di cure avanzate agli animali. Questa tecnologia consente ai veterinari di creare modelli personalizzati e di pianificare interventi complessi in modo più accurato, migliorando così i risultati e la qualità della vita degli animali pazienti.

L’esperienza positiva di Ava e il successo dei veterinari della Texas A&M University aprono nuove possibilità per il trattamento di problemi articolari negli animali domestici. Questi sviluppi promettenti potrebbero portare a un miglioramento significativo delle opzioni terapeutiche disponibili per gli animali affetti da disturbi articolari, offrendo loro una migliore qualità di vita e una maggiore mobilità.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Ti è piaciuta questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 37 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x