Libertà di parola: Elon Musk minacciato dal WEF [VIDEO]

Condividi l'articolo

Un articolo che al 90% verrà segnalato come “inaffidabile e dannoso”…

“Il tempo del Far West è finito”, ha ammonito la vicepresidente della Commissione europea per i Valori e la Trasparenza Věra Jourová a Elon Musk durante l’incontro annuale del World Economic Forum.

Parlando con Euronews Next a Davos mercoledì, Jourová ha detto che Twitter rischia sanzioni se non si adegua alle nuove norme online dell’UE.

Alla domanda se l’UE potesse costringere le grandi piattaforme come Twitter a rispettare le nuove leggi online che mirano a limitare la parola e a confinare l’opinione pubblica a narrazioni approvate dallo Stato, la Jourová ha risposto che non c’è “nulla di più forte della legislazione in vigore”.

👉🏻 GUARDA IL VIDEO 👈🏻

“Il tempo del Far West è finito”, ha ammonito Věra Jourová, vicepresidente della Commissione europea per i Valori e la Trasparenza, in occasione della conferenza annuale di Elon Musk “Avremo il Digital Services Act [DSA]. Avremo il Codice di condotta come parte di questa legislazione”, ha detto Jourová.

Quindi, dopo che il signor Musk ha preso il controllo di Twitter con il suo “assolutismo della libertà di parola”, anche noi siamo i protettori della libertà di parola”, ha affermato.

Jourová non ha chiarito ulteriormente di cosa stesse parlando.

Leggi anche:

Non è la prima volta che l’Unione Europea lancia un avvertimento a Elon Musk per consentire agli utenti di esprimersi liberamente sulla piattaforma digitale.

All’inizio di gennaio, la Commissione europea ha avvertito Elon Musk che Twitter deve fare molto di più per proteggere gli utenti dai “discorsi d’odio”, dalla “disinformazione” e da altri contenuti “dannosi”, o rischia una multa e forse anche un divieto in base alle nuove e severe regole di moderazione dei contenuti dell’UE.

Thierry Breton, commissario europeo per la politica digitale, ha detto a Musk che la piattaforma di social media dovrà aumentare significativamente gli sforzi per conformarsi alle nuove regole, note come Digital Services Act, che entreranno in vigore il prossimo anno.

I due hanno avuto una videochiamata a gennaio per discutere della preparazione di Twitter alla legge, che richiederà alle aziende tecnologiche di agire come polizia del pensiero sulle loro piattaforme per i contenuti che i governi europei riterranno discutibili.

Parlando con Euronews Next a Davos mercoledì, Jourová ha detto che Twitter rischia sanzioni se non si adegua alle nuove norme online dell’UE.

Alla domanda se l’UE potesse costringere le grandi piattaforme come Twitter a rispettare le nuove leggi online che mirano a limitare la parola e a confinare l’opinione pubblica a narrazioni approvate dallo Stato, la Jourová ha risposto che non c’è “nulla di più forte della legislazione in vigore”.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Come credi che reagirà Elon Musk a queste velate minacce? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
0
+1
0
+1
1
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: