I fulmini possono essere indirizzati per colpire bersagli stabiliti

Condividi l'articolo

I temporali potranno essere utilizzati come arma bellica?

Per la prima volta, gli scienziati hanno utilizzato il laser per alterare il movimento dei fulmini durante un temporale.

Dalla cima di una montagna in Svizzera, sono stati lanciati impulsi laser in un evento meteorologico per allontanare i fulmini da un bersaglio che altrimenti sarebbe stato colpito. Le implicazioni per la protezione delle piattaforme di lancio dei razzi, delle basi militari, degli aeroporti e degli edifici alti sono notevoli.

Utilizzando un laser terawatt ad alta frequenza, un team guidato da Aurélien Houard, fisico dell’École Polytechnique di Palaiseau, in Francia, è riuscito a dirigere un fulmine verso un’asta di 26 piedi. Uno studio sull’esperimento è stato pubblicato sulla rivista Nature Photonics.

“Questo lavoro apre la strada a nuove applicazioni atmosferiche dei laser ultracorti e rappresenta un importante passo avanti nello sviluppo di una protezione dai fulmini basata sul laser per aeroporti, piattaforme di lancio o grandi infrastrutture”, si legge nello studio.

Con il miglioramento della tecnologia dei parafulmini a raggio laser, i costi diminuiranno e la commercializzazione diventerà più possibile

A quanto pare, si tratta di qualcosa che gli scienziati “sognano da decenni”, secondo Matteo Clerici, fisico dell’Università di Glasgow non coinvolto nella ricerca.

“E il fatto che siano riusciti a farlo in un ambiente esterno è un passo molto grande”, ha aggiunto Clerici in una dichiarazione al Wall Street Journal.

Pur essendo una “svolta epocale”, la tecnologia è ancora in fase di sviluppo iniziale, afferma Clerici. Potrebbero passare ancora molti anni prima che venga commercializzata, ma almeno sappiamo che funziona”.

Il funzionamento può essere spiegato in modo relativamente semplice. Utilizzando un telescopio, un raggio laser che produce impulsi brevi e intensi viene diretto verso le nuvole temporalesche sopra una torre parafulmine. Questi impulsi ionizzano l’aria sopra la punta della torre, creando un canale elettricamente conduttivo in grado di guidare i fulmini verso il parafulmine sottostante, che li invia lungo un percorso sicuro verso il suolo.

La tecnologia, tuttavia, non è economica. Houard ha dichiarato al WSJ che la produzione del prototipo di laser utilizzato nell’esperimento è costata circa 2,17 miliardi di dollari, una cifra sostanzialmente superiore a quella di un parafulmine tradizionale.

Con il tempo, però, man mano che la tecnologia verrà perfezionata, il costo diminuirà progressivamente. Una volta che ciò sarà avvenuto, la protezione dai parafulmini potrebbe diventare un fenomeno diffuso.

Leggi anche:

“L’innovazione del 18° secolo di Benjamin Franklin ha ora incontrato la tecnologia del 21° secolo”, ha riferito Zero Hedge a proposito della scoperta.

Nei commenti, diversi lettori hanno sottolineato che questi parafulmini potrebbero un giorno essere utilizzati per catturare grandi quantità di energia per alimentare cose come le batterie dei veicoli elettrici (EV).

“Un fulmine ha abbastanza energia per ricaricare una batteria standard di un’auto, più o meno”, ha scritto uno di loro.

Un altro ha aggiunto che si tratta di un pensiero troppo piccolo, poiché un fulmine contiene molta più energia in grado di alimentare “una piccola città di 56 case per un giorno”.

Comunque sia, ha sottolineato un altro, i fulmini contengono molta energia che, se catturata con successo, potrebbe fornire una quantità sostanziale di energia per contribuire a colmare il gap energetico.

“Questo non sarà mai usato per alcuno scopo nefasto. Mai. No, davvero. Lo promettiamo. Mai e poi mai. Fidatevi di noi”, ha scritto qualcun altro in modo sarcastico, sottolineando che probabilmente lo sviluppo di questi parafulmini a raggio laser ha qualche altro scopo.

“Ora, se volete scusarmi, abbiamo un impianto di lavorazione dei frutti di mare particolarmente complicato da incendiare in serata…”.

Un altro commentatore ha ipotizzato che forse le forze del male potrebbero usare questi parafulmini a raggio laser come “un’arma di assassinio con una negazione plausibile”.

“Le persone che si riuniscono in grandi folle per sventolare cartelli durante le proteste farebbero meglio a tenere d’occhio il cielo”.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Credi che in futuro i governi utilizzeranno i laser per dirottare i fulmini su bersagli prestabiliti? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: