Quantcast
News

L’Intelligenza Artificiale di Facebook predilige contenuti a sfondo sessuale

Condividi l'articolo

Fino a pochi giorni fa su Facebook era proibito pubblicare post in cui si osava supporre che il Coronavirus fosse stato creato dall’uomo ma come abbiamo potuto notare, dopo lo scandalo che ha visto coinvolto Anthony Fauci, adesso Mark Zuckerberg e i suoi fact checkers ce lo consentono. 

Facebook è da tempo sotto i riflettori per il suo carattere dittatoriale che tende a censurare tutto ciò che non segue la narrativa del mainstream. Non puoi pubblicare post che mettono in dubbio la regolarità delle elezioni USA 2020, non puoi azzardarti a dire che i vaccini sono pericolosi ma… puoi tranquillamente imbatterti in contenuti a sfondo sessuale vietati ai minori. E si, è vero che Facebook dovrebbe essere vietato ai minori di 13 anni, ma è vero anche che sulla piattaforma non è presente un controllo rigido dell’identità e che come abbiamo visto in questo articolo, creare un account falso è un gioco da ragazzi.

Leggi anche:

Oggi, il celebre sito di informazione indipendente databaseitalia.it ha pubblicato un articolo molto interessante, in cui l’autore Fabio Giuseppe Carlo Carisio, fa notare come su Facebook sia facile trovare contenuti a sfondo sessuale anche in modo del tutto “casuale”.

contenuti-sessuali-su-facebook
Immagine di esempio tratta dal video di Paolo Pomponi, pubblicato da databaseitalia.it

Come prova tangibile, Carisio ha condiviso un video del dottor Paolo Pomponi, 53 anni, di Mantova, esperto di IT dal 1985, già consulente di Google e oggi manager di una sua società che elabora algoritmi decisionali per le manipolazioni dei dati fondamentali all’applicazione dell’intelligenza artificiale. 

Facebook sta chiaramente violando le regole della community che non prevedono contenuti di carattere erotico.  

Per saperne di più ti invito a leggere l’articolo completo che trovi in
👉 questa pagina 👈
Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Avevi notato anche tu questa “strana” tendenza del social media di Mark Zuckerberg? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@libero.it.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 18 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x