Quantcast
News

Microsoft limita l’uso del riconoscimento facciale da parte delle forze dell’ordine

Condividi l'articolo

Microsoft ha recentemente aggiornato i suoi termini di servizio per chiarire il divieto imposto alle forze di polizia statunitensi nell’utilizzo di Azure OpenAI Service per il riconoscimento facciale. Queste modifiche mirano a definire in modo più specifico le limitazioni sull’uso di questa tecnologia da parte delle autorità di polizia, riflettendo l’impegno di Microsoft per l’etica e la responsabilità nell’impiego dell’intelligenza artificiale.

L’aggiornamento dei termini di servizio, pubblicato mercoledì, sottolinea che le integrazioni con Azure OpenAI Service non devono essere utilizzate per scopi di riconoscimento facciale da parte di un dipartimento di polizia negli Stati Uniti. Una versione precedente dei termini di servizio affermava che Azure OpenAI Service vietava l’identificazione o la verifica utilizzando immagini che contengono volti di persone da parte di qualsiasi utente, compresa la polizia statunitense.

Leggi anche:

Mentre le forze di polizia statunitensi dovranno affrontare un divieto completo, altre agenzie di polizia in tutto il mondo potrebbero avere più opzioni. Secondo le regole di Microsoft, il servizio non può essere utilizzato per il riconoscimento facciale in tempo reale su telecamere mobili da parte di qualsiasi agenzia di polizia a livello globale per l’identificazione di persone in ambienti non controllati, come ad esempio luoghi pubblici. Ciò include telecamere indossate sul corpo o montate sul cruscotto che utilizzano la tecnologia per tentare di identificare individui presenti in database di sospetti o criminali.

Anche il riconoscimento delle emozioni e altri tipi di analisi facciale sono vietati.

Nel suo rapporto dello scorso anno sulla governance dell’IA, Microsoft ha dichiarato di rifiutare la creazione e l’implementazione di applicazioni di intelligenza artificiale che non siano conformi ai suoi standard e principi, inclusa la richiesta di un dipartimento di polizia locale in California per il riconoscimento facciale in tempo reale tramite telecamere indossate sul corpo e telecamere montate sul cruscotto.

Azure OpenAI Service offre accesso ai modelli linguistici di OpenAI, inclusi GPT-4, GPT-4 Turbo con Vision e altri.

Questi ultimi cambiamenti arrivano dopo che Bloomberg ha riportato a gennaio che OpenAI sta collaborando con l’esercito statunitense su diversi progetti legati alla sicurezza informatica.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 17 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x