Quantcast
News

WhatsApp rivoluziona lo “Stato”: video più lunghi e non solo

Condividi l'articolo

WhatsApp, una delle app di messaggistica più popolari al mondo, sta attualmente sperimentando alcune interessanti novità per arricchire l’esperienza degli utenti riguardo agli stati. Recenti scansioni su una versione beta hanno rivelato la possibilità di estendere il limite di tempo per i video, consentendo agli utenti di condividere clip fino a un minuto di durata. Inoltre, discuteremo anche alcune opzioni per aggiungere musica ai tuoi stati, che potrebbero rendere le tue condivisioni ancora più coinvolgenti e creative.

Il cambiamento verso video più lunghi

Tradizionalmente, WhatsApp limitava la durata massima dei video a 29 secondi. Tuttavia, secondo le recenti scoperte sulla versione beta, sembra che il limite di tempo per i video possa essere esteso a 60 secondi. Questa modifica, ancora in fase di test, promette di offrire agli utenti maggiore flessibilità e spazio per esprimersi in modo creativo attraverso i loro stati. Ciò significa che potrai condividere esperienze più complete e dettagliate, stimolando un’interazione più ricca e profonda tra gli utenti.

Accesso limitato al test

Al momento, solo un gruppo selezionato di utenti partecipa al programma di beta testing per testare questa nuova funzionalità. Questi utenti privilegiati possono caricare video più lunghi dei 29 secondi consentiti, esplorando nuove possibilità creative all’interno degli stati di WhatsApp. Tuttavia, è importante notare che, per visualizzare stati più lunghi condivisi da altri utenti, potrebbe essere necessario aggiornare l’applicazione WhatsApp. Questa informazione è stata rivelata dalla piattaforma WABetaInfo, che segue da vicino le novità di WhatsApp.

Leggi anche:

Gli stati di WhatsApp e le loro caratteristiche

Gli stati di WhatsApp sono una funzionalità che permette agli utenti di condividere testi, foto, video e GIF che scompaiono dopo 24 ore. Questa idea si ispira al concetto di “storie” presenti su altre piattaforme social, offrendo un modo dinamico ed effimero per esprimere pensieri, emozioni o eventi quotidiani. Quando pubblichi uno stato, diventa visibile ai contatti selezionati, che possono visualizzarlo tutte le volte che desiderano entro il limite di tempo di 24 ore. Inoltre, puoi anche vedere chi ha visualizzato il tuo stato, rendendo questa forma di comunicazione ancora più interattiva.

Aggiungere musica agli stati di WhatsApp

A differenza di Instagram e Facebook, WhatsApp non offre una funzione diretta per aggiungere musica agli stati. Tuttavia, ci sono alcuni metodi alternativi che puoi utilizzare per pubblicare contenuti musicali sulla piattaforma.

Opzione 1: Utilizzando Facebook

Il primo metodo consiste nell’utilizzare le funzionalità di Facebook per creare storie con musica. Una volta pubblicate, puoi scaricare queste storie sul tuo telefono e condividerle successivamente su WhatsApp. È importante notare che, quando salvi il video sul tuo dispositivo, la musica non viene conservata insieme ad esso.

Opzione 2: Utilizzando piattaforme di streaming musicale

Un’alternativa per aggiungere musica ai tuoi stati di WhatsApp è utilizzare piattaforme di streaming musicale come Spotify o YouTube Music. Puoi scegliere il brano che desideri evidenziare e riprodurlo tramite il servizio di streaming preferito. Mentre la musica viene riprodotta in sottofondo, apri WhatsApp e registra direttamente uno stato nell’app. In questo modo, il brano selezionato fungerà da colonna sonora per il tuo stato.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Ti è piaciuta questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 87 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x