Presto sarà possibile controllare gli uomini con un telecomando [VIDEO]

Condividi l'articolo

Il controllo mentale non è più una teoria del complotto!

Il conduttore di “American Journal” Harrison Smith ha avvertito che il controllo diretto sulla mente tramite il telecomando arriverà presto. Durante un recente episodio del suo programma, Smith ha riprodotto due videoclip di uno scarabeo con un impianto cerebrale che può essere controllato tramite telecomando.

“Non è più sufficiente manipolarti semplicemente attraverso le informazioni a cui hai accesso attraverso i tuoi ricevimenti ormonali come la dopamina o l’adrenalina invocando paura o dandoti il ​​piacere di ricevere un like sui tuoi post. Questo controllo pseudo-diretto della mente non viene più sfruttato. Sono andati un passo oltre ora per dirigere il controllo sulle menti usando i telecomandi. È davvero una cosa sorprendente”, ha detto Smith del progresso scientifico che gli scienziati stanno facendo ora.

Smith ha detto che l’impianto cerebrale sullo scarabeo consente al ricercatore di controllare l’insetto contro la sua volontà. Ha anche notato che lo scarabeo stava cercando di combattere i controlli della stimolazione, ma i ricercatori hanno affermato di avere ancora il controllo sull’insetto. I ricercatori stavano usando l’elettricità che veniva pompata nello scarabeo per mantenerlo in movimento.

Leggi anche:

Molte persone stanno già parlando di impianti di chip per pagare le cose, oltre alla scansione del palmo. Smith ha affermato che gli impianti per il controllo del cervello stanno arrivando e potrebbero essere obbligatori proprio come le maschere e i vaccini contro il coronavirus di Wuhan (COVID-19).

“Sarà una crisi esistenziale che le persone siano in grado di pensare le cose che pensano senza la supervisione dei padroni e questo è un problema per loro. Quindi presto avranno accesso diretto, accesso al cervello sottocutaneo, alle tue funzioni fisiche”, ha detto Smith prima di mostrare un video clip del fondatore del World Economic Forum Klaus Schwab che se ne vantava diversi anni fa.

Il videoclip mostrava Schwab mentre parlava con il co-fondatore di Google Sergey Brin al World Economic Forum 2017 su come le persone avranno presto impianti cerebrali.

Smith ha detto che Schwab e i suoi colleghi globalisti stanno cercando di vivere per sempre e che questo impianto cerebrale è ora in fase di attuazione.

Ha aggiunto che le persone vedono ancora questo progresso scientifico come una sorta di teoria del complotto fantasy a cui non vale la pena prestare attenzione e non ci penseranno fino a quando non arriverà l’ordine che li costringerà a farsi un impianto nel cervello “per sicurezza e cambiamento climatico.”

Il dispositivo di interfaccia cervello-computer sarà presto disponibile

Nel frattempo, le persone sono ora un passo avanti verso la possibilità di inviare messaggi di testo o interfacciarsi con i dispositivi personali usando i loro pensieri, ed è tutto grazie al successo iniziale della prova di sicurezza di un dispositivo impiantabile in grado di tradurre gli impulsi elettrici dal cervello in segnali leggibili.

La nuova interfaccia cervello-computer (BCI) chiamata anche “modem cerebrale” non ha bisogno di un buco nella testa ma richiede un buco nel petto.

I modem cerebrali arriveranno presto e saranno consegnati dalla società Neuralink di Elon Musk o da un’altra società che investirà in essa. Grandi domande come quanto velocemente saranno pronti, quanto bene funzioneranno e quanti vorranno usarli sono già state poste.

Leggi anche:

Il mese scorso, la società biotecnologica con sede a New York Synchron ha dichiarato i risultati di una sperimentazione del suo modem cerebrale in due pezzi in quattro individui con sclerosi laterale amiotrofica o SLA, che è una malattia neurodegenerativa progressiva che colpisce il cervello e il midollo spinale e può causare paralisi. Gli studi clinici BCI sono stati approvati per la prima volta dalla Food and Drug Administration.

I tester hanno supervisionato i quattro volontari per un anno alla ricerca di eventuali effetti negativi degli impianti e la società ha affermato che “non ci sono stati eventi avversi gravi che hanno portato a disabilità o morte”.

Il team di Synchron ha pubblicato i risultati sul Journal of NeuroInterventional Surgeries.

Secondo Synchron, gli impianti erano sicuri e “consentivano ai partecipanti di utilizzare un computer per comunicare tramite SMS ed eseguire attività quotidiane come lo shopping online e le operazioni bancarie”.

Guarda il video qui sotto per sapere come sarà possibile il controllo remoto completo del sistema nervoso tramite un impianto cerebrale.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di queste dichiarazioni di Harrison Smith? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
0
+1
1
+1
1
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: