Telegram: Pavel Durov smentisce le accuse di Google

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
0
+1
1
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Il gigante della ricerca rivendica la paternità della nuova funzione integrata nella versione Premium. “Nessun plagio” risponde Durov.

Una delle caratteristiche della versione a pagamento di Telegram è Voice-To-Text, ovvero la funzione di trascrizione testuale dei messaggi vocali. Tuttavia, poco dopo il suo lancio, si è saputo che l’elaborazione audio veniva eseguita “lateralmente” utilizzando la tecnologia di Google. Il fondatore del messenger ha già commentato la situazione: secondo lui, gli utenti non dovrebbero preoccuparsi della fuga di informazioni riservate.

Nel canale russo e sul blog, il fondatore della magnifica piattaforma rivale di WhatsApp (e non solo), ha voluto chiarire questa controversia:

Alcuni canali scrivono che Telegram avrebbe iniziato a inviare automaticamente messaggi vocali agli utenti di Google. Nella pubblicazione Il codice di Durov, hanno già spiegato in dettaglio perché non è così.
Telegram non condivide con Google i dati personali degli utenti, come nomi, numeri di telefono, indirizzi IP. Inoltre, Telegram non invia mai alcun dato a terzi in modo automatico, senza esplicita richiesta da parte degli utenti.
I destinatari dei messaggi vocali possono inoltrarli a chiunque, come i bot per tradurli in testo. Per gli abbonati a Telegram Premium abbiamo offerto un pulsante, cliccando sul quale possono inviare una richiesta per tradurre in testo un singolo messaggio vocale. Per elaborare tali richieste, come abbiamo inizialmente spiegato pubblicamente, noleggiamo apparecchiature da Google.
La decisione di utilizzare la tecnologia a pagamento di Google consente di massimizzare la qualità della trascrizione, ma non pregiudica la sicurezza dei dati, perché, secondo l’accordo tra Telegram e Google, Google non può fare nulla con questi dati audio anonimizzati, se non per generare versioni testuali basate su di esse e restituirle (in particolare, l’azienda non può utilizzarle per nessuno dei suoi altri servizi o per pubblicità).
Sarebbe molto più economico per noi distribuire la nostra soluzione gratuita sul nostro hardware o utilizzare la tecnologia di attori più piccoli o regionali. Tuttavia, ciò avrebbe un impatto negativo sulla qualità del riconoscimento dei messaggi vocali nella maggior parte delle lingue.
In questo caso, noi, secondo tradizione, andiamo a costi aggiuntivi nell’interesse di un maggiore comfort per i nostri utenti. Se affidarsi alle garanzie di Google e se utilizzare la funzione di traduzione dei messaggi vocali in testo è una scelta che lasciamo alla discrezione di ciascuno degli iscritti a Telegram Premium.

Pavel Durov ha osservato che l’uso della tecnologia di Google ha consentito agli sviluppatori di migliorare la qualità della trascrizione e, allo stesso tempo, secondo i termini dell’accordo, l’azienda americana può generare solo testo basato su dati sonori anonimizzati e non ha il diritto di utilizzarli per nessuno dei suoi altri servizi o pubblicità.

Durov ha anche aggiunto che i termini di funzionamento della funzione “controversa” sono esplicitati nel contratto con l’utente: se gli abbonati a Telegram Premium devono fidarsi delle garanzie di Google quando inviano messaggi vocali per la decrittazione, devono decidere da soli.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa controversia fra Telegram e Google? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

Che ne pensi?
+1
0
+1
1
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Condividi l'articolo

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Adblock Detected

Usi Adblock? E io come faccio a campare? 😥 Per favore, disabilitalo per questo sito! 🙏

Refresh Page
0
Would love your thoughts, please comment.x