Quantcast
News

TikTok annuncia l’etichettatura obbligatoria per contenuti generati dall’IA

Condividi l'articolo

TikTok, la popolarissima piattaforma di condivisione video, ha annunciato che a partire dal 2024 sarà obbligatorio etichettare tutti i contenuti generati tramite intelligenza artificiale, inclusi quelli provenienti da OpenAI e altre piattaforme simili.

Questa nuova policy mira a fornire maggiore trasparenza agli utenti, permettendo loro di distinguere facilmente i video e le immagini create artificialmente da quelli prodotti manualmente. L’obiettivo è quello di evitare che i contenuti generati dall’IA vengano spacciati per autentici, garantendo così un’esperienza d’uso più affidabile e consapevole.

La decisione di TikTok arriva in un momento in cui l’impatto dell’intelligenza artificiale nel mondo dei social media e dei contenuti digitali sta diventando sempre più rilevante. Piattaforme come OpenAI hanno infatti sviluppato strumenti estremamente sofisticati in grado di produrre testi, immagini e video in modo automatico e realistico.

Questa rapida evoluzione tecnologica ha sollevato preoccupazioni riguardo alla possibile diffusione di disinformazione e contenuti falsi, inducendo diverse aziende e istituzioni a lavorare su soluzioni per affrontare il problema.

Leggi anche:

TikTok, in particolare, ha deciso di agire proattivamente, imponendo l’etichettatura obbligatoria per tutti i contenuti generati artificialmente sulla sua piattaforma a partire dal prossimo anno. In questo modo, gli utenti saranno messi in condizione di riconoscere facilmente quali video e immagini sono frutto dell’IA e quali sono stati creati manualmente.

Questa mossa di TikTok si inserisce in un più ampio dibattito sulla regolamentazione dell’intelligenza artificiale e sulla necessità di stabilire linee guida chiare per il suo utilizzo, soprattutto nel campo della creazione di contenuti online. Altri colossi del tech, come Meta e Google, potrebbero seguire l’esempio di TikTok nei prossimi mesi.

Per gli utenti, l’introduzione di queste etichette rappresenterà un importante passo avanti verso una fruizione più consapevole e trasparente dei contenuti sui social media. Sarà inoltre interessante osservare come questa policy verrà accolta dalla community e quali ulteriori sviluppi potrebbero derivarne per il settore.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 6 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x