WhatsApp: un virus pericoloso si diffonde nella casella di posta

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Un altro virus? Sì. Molto contagioso. E pericoloso, almeno per i tuoi dispositivi elettronici. Si diffonde tramite un link per il download sulla messaggistica istantanea di WhatsApp. 

Brutti tempi per WhatsApp. Dopo essere stato criticato per i suoi nuovi termini di utilizzo, il famoso programma di messaggistica istantanea è ora afflitto da un altro malware “con una formidabile velocità di espansione”.

È stato il ricercatore di sicurezza informatica Lukas Stefanko d’Eset a lanciare l’allarme. Come spiega nel video qui sotto, una volta che ha infettato uno smartphone, questo virus invia automaticamente un link per il download ingannato ai messaggi WhatsApp ricevuti, in modo da diffondersi.

Come? “O” Cosa? Impersonando Google Play e un’applicazione ufficiale Huawei. Il link per il download si riferisce infatti a una falsa pagina web che ha l’aspetto esatto dell’app store di Google e offre il download di un’app Huawei presumibilmente ufficiale.

E questo falso è così ben fatto che devi essere un utente esperto per individuarlo.

Annunci falsi e pagine false

Durante l’installazione di questa falsa applicazione, quest’ultima chiede di avere importanti diritti di accesso.

Grazie a questi, il malware potrà visualizzare false pubblicità, spiega 20 Minutes , ma anche false pagine di login per recuperare gli identificativi delle sue vittime.

Peggio: alla ricezione di un messaggio WhatsApp, il virus risponderà automaticamente con la funzione “risposta rapida”. La sua risposta consisterà nel famoso link per il download ingannato e nel seguente messaggio: “Scarica questa applicazione e vinci uno smartphone”.

Un messaggio semplice, ma efficace, capace di provocare non poche vittime tra gli utenti meno esperti. Ricordiamo quindi qui ancora una volta la regola di base: nessun link viene cliccato, ricevuto via mail o tramite corriere, senza l’assoluta certezza che sia stato effettivamente inviato consapevolmente da un vostro contatto – e che questo a voi. Conferma inequivocabilmente quando voi fargli la domanda.

Il mio parere

Non è la prima volta che afrronto questo tema e sicuramente non sarà l’ultima. I virus informatici sono all’ordine del giorno ma i modi per non cadere nella trappola ci sono e sono sempre i soliti. 

Ogni qualvolta che ci arriva un messaggio con un link è sempre opportuno chiedere al mittente se sia stato davvero lui a inviarcelo. Molti di questi messaggi contenenti link pericolosi vengono infatti inviati automaticamente, all’instaputa del mittente. 

Ti potrebbe interessare:

Fonte

Esprimi il tuo parere!

Ti è stata utile questo articolo? Fammi sapere che ne pensi lasciando un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected]

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Condividi l'articolo

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Stai visitando il sito con Adblock In questo modo rendi inutile il mio lavoro. Se ci tieni al nostro futuro, per favore disabilita Adblock!
You are visiting the site with Adblock (This will make my work useless). If you care about our future, please disable Adblock!

Clicca con il tasto destro del mouse sull’icona di uno di questi Adblock del tuo browser…

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è adb-2.jpeg

…e disabilitalo come da esempio:

Aggiornando la pagina ora potrai navigare liberamente su guruhitech.com. Grazie! 🙂

0
Would love your thoughts, please comment.x