Quantcast
News

Addio pesticidi? Un sensore biodegradabile li rileva in pochi minuti

Condividi l'articolo

Un nuovo metodo per rilevare i pesticidi nella frutta e nella verdura è stato sviluppato da ricercatori brasiliani. Il sensore biodegradabile, creato dall’Università di San Paolo e dall’Università Federale di Viçosa, permette di determinare il livello di pesticidi semplicemente toccando direttamente il frutto.

Il dispositivo è attaccato al frutto, alla verdura, alla foglia o allo stelo e trasmette al computer le informazioni sulla quantità di pesticidi rilevati. Ciò consente di avere dati precisi sul contenuto di pesticidi nei prodotti agricoli. Inoltre, il sensore è realizzato con un materiale ecologico ottenuto dalla pasta di legno – l’acetato di cellulosa. Questo significa che il sensore si decompone naturalmente nel terreno in soli 340 giorni, senza causare danni all’ambiente.

Leggi anche:

I ricercatori hanno testato il sensore con un gruppo di pesticidi popolari e i risultati sono stati paragonabili a quelli ottenuti con i dispositivi diagnostici convenzionali. Inoltre, è stato anche testato l’effetto di lavare e immergere le verdure in acqua per diverse ore per rimuovere i pesticidi. Tuttavia, i risultati hanno dimostrato che questa pratica non è completamente efficace nel rimuovere i pesticidi. Ad esempio, le foglie di lattuga hanno perso solo il 40% del carbendazim e il 60% del paraquat dopo il processo di lavaggio, mentre i pomodori hanno perso solo il 64% di entrambi i pesticidi.

I pesticidi sono comunemente utilizzati per controllare gli insetti nelle colture ma solo il 50% di essi raggiunge l’obiettivo. Il resto finisce nel terreno, nelle acque e sulle piante, entrando così nella catena alimentare umana. Poiché i pesticidi sono tossici per la salute umana, è fondamentale controllarne la distribuzione e trovare modi per ridurne l’uso o mitigarne gli effetti. Il nuovo sensore biodegradabile rappresenta un importante passo avanti nella ricerca di soluzioni per garantire la sicurezza alimentare e la salute pubblica.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Ti è piaciuta questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 58 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x