Covid-19: pubblichi un post? Instagram ti aggiunge un link del governo

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

LA LIBERTA’ DI ESPRESSIONE SUI SOCIAL NETWORK E’ SOLO UN’ILLUSIONE. FACEBOOK, WHATSAPP, INSTAGRAM, GOOGLE, YOUTUBE E TWITTER CONTROLLANO TUTTO CIO’ CHE PUBBLICHI

E’ arrivato il momento di dire basta a questa censura. E’ arrivato il momento di dire basta a questa dittatura! Anche su Instagram non se ne può più. Che fine ha fatto la libertà di espressione? Forse non te ne sei ancora accorto ma quello che stiamo vivendo è un periodo tranquillamente paragonabile a quello vissuto dai nostri nonni durante le guerre.

Si, è vero, ora non vediamo i carri armati per strada, non vediamo bombe esplodere nelle piazze (o per lo meno, non in Italia) ma giriamo per strada indossando una stupida mascherina, ci obbligano a tornare a casa entro le 22 e ci vietano di uscire dal proprio comune per motivi che poco hanno a che fare con un virus che non fa paura nemmeno alle mosche. Stiamo accettando tutto questo passivamente, rinunciando ai nostri diritti umani, buttando all’aria la nostra vita. 

In questo periodo di DPCM anticostituzionali, di politici allo sbando, di elezioni truccate in America e di forze dell’ordine che ti multano alla prima occasione, anche internet, l’unico mezzo di svago che ci è rimasto, ci limita in ogni cosa che facciamo. Vuoi inviare un’immagine a 5 amici di WhatsApp? Non puoi! Vuoi pubblicare un post in cui un medico onesto dice che il vaccino Pfizer è pericoloso? Non puoi! Scrivi che il Coronavirus ti ha rotto le palle? Non puoi! Ti rendi conto che puoi fare solo ciò che decidono “loro”?

Non sono mai stato un grande estimatore di Facebook e di tutti gli altri social network ma ammetto che li uso perché tutto sommato, se li sai usare bene, qualcosa di buono la si trova sempre. Uso Facebook per seguire le pagine di informazione indipendente e apprendere cosi qualche notizia utile ma ahimé, a poco a poco queste pagine stanno scomparendo… vengono bloccate!!!

Non parliamo poi di tutti gli account che mi sono stati chiusi peer via della mia indole a rompere i c… ai dementi che pubblicano post d’amore nei contronti dei nostri politici inutili. Non ne parliamo se poi oso scrivere che i vaccini sono pericolosi, non sia mai ragazzi.. qui si rischia l’ergastolo 😅.

E così, proprio poci minuti fa, apro instagram per passarmi 5 minuti di relax mentre gustavo il mio caffè e tra le notifiche cosa vedo? Instagram mi avvisa che dato che avevo condiviso un post riguardante il Covid-19 ha aggiunto sotto di esso un link… bah!

Apro il post (peraltro satirico) e vedo che il link aggiunto rimandava al sito gov.it. Vi rendete conto???? Sotto un post satirico rigurdante questo dannato virus fake, gli amici di Instagram di aggiungono un link che rimanda al sito del governo… ma stiamo scherzando??? Ma chi cazz.. vi ha dato il permesso? Ma chi vi ha chiesto niente????? Se non ci credete vi allego la foto della notifica 👇.

Ed era solo un post satirico…

Purtroppo non vi posso mostrare il link del sito gov.it perché prima di pensarci ho eliminato il post ma se non mi sbaglio, mi rimandava a questa pagina.  Se non mi credete però potete provare voi stessi a pubblicare qualcosa sul Coronavirus e vedrete che entro poche ore, la stessa notifica arriverà anche a voi. 

Questo non succede solo con i post riguardanti il virus farlocco ma anche con i vaccini, Trump e tutto ciò che i governi ritengono un loro monopolio. 
Il mio consiglio? E’ sempre lo stesso: boicottate questi social network o, se proprio non potete farne a meno, usateli con intelligenza. 
Anch’io odio Facebook, WhatsApp, YouTube, Google ecc. ecc. ma li uso per trarne benficio. Perché se è vero che con i social network siamo controllati, è vero anche che con essi possiamo far sentire la nostra voce!

Anche nei post dell’attuale Presidente degli Stati Uniti Donald Trump compare un link che sottolinea come le proiezioni diano Biden come vincitore delle lezioni quando in realtà, il tutto è stato “bloccato” per via di una frode elettorale di proporzioni blibliche completamente ignorata dai mainstream di tutto il mondo… Mi fermo qui perché potrei incazzarmi seriamente!

Instagram ignora che le elezioni siano state palesemente truccate

Anche Facebook ha introdotto un algoritmo personale sotto i post di Trump che tenta di smentire quello che scrive.
Lo stesso trattamento è riservato ai post di Obama o di Biden? Certo che no!

Lo stesso algoritmo di Instagram è presente (naturalmente) anche su Facebook
Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Hai vissuto anche tu situazioni di censura sui social network? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Condividi l'articolo

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Stai visitando il sito con Adblock In questo modo rendi inutile il mio lavoro. Se ci tieni al nostro futuro, per favore disabilita Adblock!
You are visiting the site with Adblock (This will make my work useless). If you care about our future, please disable Adblock!

Clicca con il tasto destro del mouse sull’icona di uno di questi Adblock del tuo browser…

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è adb-2.jpeg

…e disabilitalo come da esempio:

Aggiornando la pagina ora potrai navigare liberamente su guruhitech.com. Grazie! 🙂

0
Would love your thoughts, please comment.x