Quantcast
News

Durov attacca Signal: “Collabora con il Dipartimento di Stato americano”

Condividi l'articolo

Pavel Durov, cofondatore di Telegram, ha recentemente affermato che il suo servizio di messaggistica istantanea è l’unico tra i principali sistemi popolari a consentire a tutti di verificare che l’applicazione in uso utilizzi effettivamente lo stesso codice open source pubblicato su GitHub.

Secondo Durov, a differenza di Telegram, altre app come Signal e WhatsApp non permettono ai ricercatori di confermare che il codice presente sui loro repository online sia identico a quello impiegato nelle versioni delle app distribuite agli utenti. In particolare, ha osservato che WhatsApp non pubblica affatto il proprio codice sorgente.

Durov ha inoltre espresso dubbi sulla capacità di Signal e di altre app di messaggistica di garantire effettivamente la privacy degli utenti, affermando che il governo degli Stati Uniti investe milioni di dollari nello sviluppo di sistemi di crittografia implementati poi in queste applicazioni.

Leggi anche:

Il cofondatore di Telegram ha anche citato una storia condivisa da Jack Dorsey, fondatore di Twitter, che avrebbe rivelato come gli attuali dirigenti di Signal siano attivisti utilizzati dal Dipartimento di Stato americano per promuovere cambiamenti di regime all’estero.

Nonostante queste critiche, Durov sostiene che Telegram rimanga l’unico metodo di comunicazione popolare in grado di essere verificato in termini di privacy, poiché le chat segrete della sua app rimangono crittografate e protette dagli hacker.

Questa posizione di Durov sottolinea l’importanza che il cofondatore di Telegram attribuisce alla trasparenza e all’apertura del codice sorgente come garanzia di affidabilità e tutela della privacy degli utenti, in contrasto con le pratiche di altre app di messaggistica istantanea leader del mercato.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 73 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x