Halloween amaro per Telegram: la colpa è ancora di Apple

Condividi l'articolo

Telegram ci a regala fantastici aggiornamenti con tante nuove interessanti funzionalità ma Apple continua a bloccare gli sforzi di Pavel Durov e del suo staff. 

Le frecciatine del creatore di Telegram verso il colosso di Cupertino non sono una novità ma, stando agli ultimi post di Durov, i rapporti con Apple sembrano ulteriormente peggiorati. 

Nelle recenti novità di Telegram è stata aggiunta la possibilità di inserire post a pagamento. Questo consentirebbe ai proprietari dei canali di poter guadagnare dai loro contenuti ma quando si tratta di Apple e Telegram, il condizionale è sempre d’obbligo. Non si capisce ancora il vero motivo per cui l’azienda di Tim Cook ce l’abbia così tanto con Telegram ma i motivi tuttavia non sono poi così segreti. 

Leggi anche:

I messaggi a pagamento sono stati disabilitati sui dispositivi di Apple ma dopo questo affronto ne arriva un altro: l’AppStore ha bloccato anche gli aggiornamenti dell’app Telegram.

Durov, come suo solito, non ha perso l’occasione per esprimere la sua opinione nel canale ufficiale:

Abbiamo preparato alcune sorprese di Halloween per voi, ma sembra che qualcuno non voglia che festeggiamo. L’ultimo aggiornamento di Telegram è rimasto bloccato in Apple Review per più di una settimana e non ci è stato comunicato il motivo del ritardo.
Apple sostiene di rivedere le app entro 24 ore, ma, secondo la nostra esperienza, ci vogliono almeno 7-10 giorni prima che un aggiornamento significativo di un prodotto raggiunga l’App Store. I miei amici che gestiscono applicazioni più piccole mi dicono che per loro è ancora peggio, perché devono aspettare più di un mese solo per inviare le correzioni dei bug ai loro utenti Apple.
Tuttavia, un cambiamento positivo è in arrivo. Domani entrerà in vigore nell’Unione Europea una nuova normativa chiamata Digital Markets Act. Questa normativa dovrebbe porre fine all’abuso di potere di mercato da parte di gatekeeper come Apple e Google.
Noi sviluppatori dovremmo iniziare a fare affidamento sul DMA per difendere noi stessi e i nostri utenti. Se siete sviluppatori di app che hanno problemi con l’App Store o Google Play, fatemelo sapere all’indirizzo [email protected] dal vostro indirizzo e-mail aziendale con la parola “DMA” nel titolo. Spetterà ad Apple decidere se spendere le proprie risorse per migliorare i processi o per le multe.
Buon Halloween!
È ora di combattere alcuni demoni

Qual è il vero motivo di questo astio che Apple prova nei confronti di Telegram? Fa parte delle sanzioni imposte dalle Big Tech alla Russia per via del conflitto in Ucraina? È dovuto al fatto che Telegram è rimasta una delle pochissime piattaforme in cui si può ancora esprimere il proprio parere? 

Purtroppo la risposta non la sapremo mai…

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa faida tra Telegram ed Apple? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
1
+1
1
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: