News

Telegram disabilita i messaggi a pagamento su iOS

Condividi l'articolo

Telegram ha recentemente introdotto la possibilità di pubblicare messaggi a pagamento, ma gli sviluppatori sono stati immediatamente costretti a disabilitare la funzione sui dispositivi iOS. Secondo Pavel Durov, proprietario del messenger, la colpa è dell’avidità di Apple.

Nel suo canale personale, Durov ha scritto che l’uso di bot, come @donate, ha permesso ai creatori di contenuti su Telegram di vendere l’accesso ai loro singoli messaggi, ricevendo così quasi il 100% di quanto i loro lettori erano disposti a pagare. Ma, come assicura il responsabile del corriere, Apple ha reagito immediatamente.

“Sfortunatamente, Apple ci ha comunicato di non essere soddisfatta del fatto che i creatori di contenuti monetizzino i loro sforzi senza pagare ad Apple il 30% di tasse. Poiché Apple ha il pieno controllo del suo ecosistema, non abbiamo avuto altra scelta che disabilitare la pubblicazione a pagamento sui dispositivi iOS”, ha scritto Durov nel suo canale personale di Telegram.

Secondo l’autore, questo è l’ennesimo esempio di un monopolio che abusa della sua posizione dominante sul mercato a spese di milioni di utenti che cercano di monetizzare i propri contenuti. Durov ha ribadito che le autorità di regolamentazione dell’UE, dell’India e di altri Paesi dovrebbero prestare attenzione a questo aspetto, in modo da evitare che Apple “strangoli” gli imprenditori con un’imposta superiore a qualsiasi IVA applicata dal governo.

Va notato che Pavel Durov ha criticato aspramente Apple fin dal 2020, accusando l’azienda di eccessiva avidità, che colpisce sia gli sviluppatori che gli utenti comuni, e paragonando il possesso di un iPhone a un ritorno al Medioevo.

Leggi anche:

Questo il post completo:

Alcuni creatori di contenuti hanno iniziato a utilizzare bot di pagamento di terze parti per vendere l’accesso a singoli post nei loro canali Telegram. In questo modo, i creatori di contenuti potevano ricevere quasi il 100% di quanto pagato dai loro abbonati, il che era fantastico.

Purtroppo, Apple ci ha comunicato di non essere soddisfatta che i creatori di contenuti monetizzino i loro sforzi senza pagare una tassa del 30% ad Apple. Poiché Apple ha il controllo totale sul suo ecosistema, non abbiamo avuto altra scelta che disabilitare i post a pagamento sui dispositivi iOS.

Questo è solo un altro esempio di come un monopolio da mille miliardi di dollari abusa della sua posizione dominante sul mercato a spese di milioni di utenti che cercano di monetizzare i propri contenuti. Spero che le autorità di regolamentazione nell’UE, in India e altrove inizino ad agire prima che Apple distrugga altri sogni e schiacci altri imprenditori con una tassa superiore a qualsiasi IVA imposta dal governo.

Nel frattempo, noi di Telegram lavoreremo per offrire ai creatori strumenti potenti e facili da usare per monetizzare i loro contenuti, al di fuori dell’ecosistema restrittivo di Apple.

Non è la prima volta che il creatore di Telegram si scaglia contro Apple e credo proprio che non sarà neanche l’ultima.

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Sei d’accordo con questo ennesimo sfogo di Durov contro il monopolio di Apple? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@libero.it.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 8 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments