News

Il chip AI di IBM si ispira al cervello umano

Condividi l'articolo

IBM ha sviluppato un nuovo chip che potrebbe rivoluzionare il campo dell’intelligenza artificiale. Il prototipo, chiamato NorthPole, è stato creato dal team di IBM Research in California ed è basato su un’architettura ispirata al funzionamento del cervello umano. Dopo quasi due decenni di ricerca, questo chip ha dimostrato di avere un’efficienza energetica 25 volte superiore e una latenza inferiore rispetto ad altri chip disponibili sul mercato per compiti di riconoscimento delle immagini.

Il chip NorthPole combina unità di memoria e di elaborazione nello stesso chip, evitando il collo di bottiglia che di solito si riscontra nei chip tradizionali. Con 256 core e 22 miliardi di transistor in un’area di 800 mm2, questo chip supera le attuali GPU e CPU nelle prestazioni per l’inferenza delle reti neurali.

L’architettura computazionale di NorthPole consente un accesso equo a qualsiasi blocco di memoria ed è ottimizzata per eseguire migliaia di operazioni in parallelo a bassa precisione numerica, conferendogli un’alta efficienza energetica. Sebbene il chip sia limitato a reti neurali che possono adattarsi ai suoi 256 core, il team di ricerca sta esplorando la possibilità di collegare più chip per supportare modelli di linguaggio più grandi.

Leggi anche:

Sebbene al momento NorthPole sia solo un prototipo di ricerca realizzato con un processo a 12 nm, dimostra il potenziale di ripensare l’architettura computazionale per ottimizzare i chip di intelligenza artificiale. Questo progresso potrebbe avere applicazioni in veicoli autonomi, robot più sicuri, rilevamento delle minacce e altre aree dell’IA al bordo della rete.

IBM è una multinazionale americana conosciuta per i suoi servizi e soluzioni di cloud e intelligenza artificiale attraverso la piattaforma IBM Watson. Nel corso della sua storia, IBM è stata leader nelle innovazioni tecnologiche e ha dato un contributo significativo al campo dell’informatica, tra cui la creazione del disco rigido, il bancomat, la tecnologia della banda magnetica e il linguaggio di programmazione FORTRAN. Nonostante abbia affrontato sfide nel corso degli anni, IBM rimane una forza importante nell’ambito tecnologico globale.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questo nuovo chip di IBM che si ispira al cervello umanno? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 56 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
%d