Le nuove modifiche alla privacy di Google non sono state implementate da Apple

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Come mai Google è così restio a rendere note le modifiche sulla privacy delle sue App per iOS? Cosa si nasconde dietro a questo famoso tracking? La nostra privacy è a rischio?

Google I/O 2021 inizia domani (18 maggio) e durerà fino al 20 maggio. La società dovrebbe annunciare una nuova versione di Android – Android 12 – durante l’evento. Secondo un nuovo rapporto di The Information, Google dovrebbe annunciare molte modifiche alla privacy simili a iOS 14 in arrivo su Android domani. Tuttavia, le modifiche non sono ancora all’altezza dell’implementazione della privacy di Apple.

Ogni anno, Google annuncia una nuova versione di Android alla sua conferenza annuale per gli sviluppatori: Google I/O. Quest’anno, si dice che il colosso di Mountain View, seguirà Apple nel portare ulteriori modifiche alla privacy su Android. Apple, con il lancio del suo iOS 14, ha annunciato molte funzionalità per la privacy in arrivo nel sistema operativo.

Leggi anche:

Queste modifiche includevano notifiche di tipo avviso popup Accesso agli appunti, etichette sulla privacy per le app sull’App Store, il nuovo rapporto sulla privacy di Safari, indicatori per l’accesso al microfono e alla fotocamera e altro ancora. Ma una delle funzionalità chiave di iOS 14 era la trasparenza del tracciamento delle app, che non era abilitata fino all’aggiornamento di iOS 14.5.

Si dice che Google stia preparando funzionalità simili per il suo Android 12. Tuttavia, le modifiche alla privacy che Google intende integrare sarebbero molto meno rigide di Apple. Secondo due dipendenti di Google che parlano al rapporto, Google sta apparentemente rispondendo alla richiesta di una maggiore privacy, ma sta trascinando i piedi nel farlo.

Si dice che Google stia rafforzando la sua misura di tracciamento con Android 12. Ma, come il rapporto precedente ha suggerito che il tracciamento delle app di Android 12 sarà meno rigoroso, il rapporto dice anche lo stesso. Pare che Google voglia ancora continuare a consentire agli inserzionisti di indirizzare gli annunci e quantificarne l’efficacia.

La società ha recentemente annunciato l’arrivo di etichette sulla privacy simili a quelle dell’App Store anche su Play Store.

Si dice che Google stia testando un’altra versione del monitoraggio degli annunci per il suo popolare browser web Chrome, chiamato FLoC. Questo metodo, invece di salvare i cookie sui browser web, consiglia annunci basati sulla cronologia web e raggruppando gli utenti in base ad un’area geografica. Tuttavia, l’implementazione del monitoraggio di Android 12 dovrebbe essere diversa da quella di Google Chrome.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Condividi l'articolo

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Stai visitando il sito con Adblock In questo modo rendi inutile il mio lavoro. Se ci tieni al nostro futuro, per favore disabilita Adblock!
You are visiting the site with Adblock (This will make my work useless). If you care about our future, please disable Adblock!

Clicca con il tasto destro del mouse sull’icona di uno di questi Adblock del tuo browser…

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è adb-2.jpeg

…e disabilitalo come da esempio:

Aggiornando la pagina ora potrai navigare liberamente su guruhitech.com. Grazie! 🙂

0
Would love your thoughts, please comment.x