MateStation: Huawei vuole davvero competere con PS5?

Condividi l'articolo

Huawei sta valutando la possibilità di entrare nel mercato delle console di gioco, una voce folle che al momento sembra poco credibile.

Come riavviare la macchina Huawei? Da quando il marchio è stato inserito nella lista nera degli Stati Uniti, l’azienda ha lottato per rimanere presente nel mercato principale. Può contare per il momento sulla sua gamma di laptop e sui suoi smartphone in declino . Il nuovo governo americano, sotto la presidenza di Joe Biden, non sembra pronto a revocare l’embargo oa rendere la vita più facile al gigante cinese.

Di conseguenza, l’azienda ora cercherà di entrare in nuovi mercati. Su Weibo , una fonte indica che Huawei lancerà una console di gioco, nota come MateStation, e su quella del PC da gioco, un messaggio inoltrato dal sito di Softpedia. Sebbene accattivante, questa voce non ci sembra molto credibile.

 
“MATESTATION”: UN PRODOTTO GIÀ CONOSCIUTO IN HUAWEI

Primo sul messaggio stesso. Afferma che la console di gioco sarebbe stata conosciuta come MateStation. Tuttavia, questo nome è già utilizzato da Huawei per un prodotto svelato nel 2020: un PC desktop. Questo è un PC da ufficio basato su Ryzen 4000G con 8-16 GB di RAM e fino a 1 TB di spazio di archiviazione per disco rigido.

Inoltre, si potrebbe mettere in dubbio la capacità di Huawei di creare una console di gioco se il marchio lo desiderava. Per assemblare una console di gioco nel 2021, sarebbe almeno necessario firmare una partnership con AMD o Nvidia e ora sembra molto difficile farlo a causa dell’embargo americano. Inoltre, è difficile immaginare che AMD e Nvidia abbiano azioni da vendere a Huawei, anche se i loro componenti sono quasi costantemente esauriti.

 
VIDEOGIOCHI, L’ETERNA FANTASIA DEI GIGANTI DELLA TECNOLOGIA

Chi segue da tempo le notizie sui videogiochi lo sa, le voci di nuovi ingressi nel mercato dei videogiochi sono innumerevoli. Soprattutto quando si tratta di giganti della tecnologia. Non possiamo più contare il numero di voci che volevano che Apple o Samsung entrassero nel mercato delle console domestiche. È una sorta di fantasia alimentata dall’idea che i giganti della tecnologia possano portare una sorta di rivoluzione attraverso più prestazioni o un ecosistema migliore, in un mercato detenuto oggi da SonyNintendoValve e Microsoft per l’essenziale.

In effetti, il mercato dei videogiochi è un mercato molto complesso, che sta diventando sempre più complesso. Google lo ha dimostrato di nuovo di recente, non puoi entrare nel mercato dei videogiochi in salotto senza una strategia molto solida. Se Huawei stava cercando di entrare in questo mercato, avrebbe dovuto collaborare con molti studi di videogiochi, sviluppare il suo catalogo esclusivo, creare un sistema di distribuzione. Lanciare una console nel 2021 non significa solo avere un PC da gioco assemblato e commercializzato in tutto il mondo. Per non parlare dell’ergonomia del controller o dello sviluppo di strumenti per la creazione di giochi (kit di sviluppo, OS, API), dobbiamo anche creare questo catalogo di videogiochi che farà la differenza con la console della porta accanto. 

Insomma, capirete, non possiamo improvvisare un gigante dei videogiochi perché siamo già un gigante della tecnologia. Questi due mercati correlati sono in realtà molto diversi. I due nuovi entranti, Amazon e Google, hanno scelto di farlo attraverso il cloud gaming, evitando così il design di una console domestica. Tuttavia, gli altri problemi da risolvere sono ancora lì e questi marchi dovranno dar prova di sé. È difficile immaginare che Huawei entri in un mercato del genere al momento.

Ricordiamo che il mercato cinese è attualmente visto come il nuovo El Dorado dei videogiochi, e vista la potenza di Huawei nel proprio territorio, questo è l’unico argomento che ci sembrerebbe credibile per spiegare un possibile arrivo del marchio sul videogioco.

Fonte

Ti potrebbe interessare:

Esprimi il tuo parere!

Pensi che Huawei possa un giorno avere una console da gioco ai livelli di PS5? Fammi sapere che ne pensi lasciando un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso.

Per altre domande, informazioni o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x