News

Nel 2024 McDonald’s utilizzerà l’intelligenza artificiale

Condividi l'articolo

McDonald’s e Google hanno annunciato una nuova partnership strategica per integrare la tecnologia Google Cloud nell’infrastruttura di migliaia di ristoranti in tutto il mondo. Questa collaborazione consentirà a McDonald’s di incorporare un’ampia gamma di hardware, analisi dei dati e tecnologie di intelligenza artificiale fornite da Google Cloud.

L’obiettivo è quello di accelerare l’implementazione di innovazioni e migliorare le esperienze sia per i clienti che per i team di lavoro e i dipendenti nei loro stabilimenti.

McDonald’s non ha specificato come verrà utilizzata l’intelligenza artificiale, ma ha dichiarato che “implementerà progressi nelle sue piattaforme di ristoranti e clienti, dalla sua popolare applicazione mobile che funge da porta d’ingresso al suo programma di fidelizzazione di 150 milioni di membri e in rapida espansione, fino alle sue migliaia di chioschi self-service in tutto il mondo”.

L’azienda ha inoltre rivelato che prevede di implementare Google Distributed Cloud, un’offerta combinata di hardware e software, in migliaia di ristoranti McDonald’s in modo che possano sfruttare sia le applicazioni software basate sul cloud che le soluzioni di intelligenza artificiale localmente sul sito, a seconda delle necessità.

Intelligenza artificiale nelle grandi catene di ristoranti

Wendy’s, la catena di fast food nota per i suoi hamburger, ha iniziato a utilizzare l’intelligenza artificiale per migliorare diverse aree della sua attività. Dall’incorporazione di sistemi di intelligenza artificiale nei suoi programmi di assistenza clienti alla gestione degli inventari e all’ottimizzazione dell’efficienza delle operazioni in cucina, l’intelligenza artificiale sta aiutando l’azienda a essere più efficiente e a migliorare l’esperienza dei suoi clienti.

Leggi anche:

Wendy’s ha anche iniziato a esplorare l’uso dell’intelligenza artificiale per personalizzare le offerte e le promozioni attraverso i suoi canali digitali. A metà di quest’anno, la catena si è anche associata a Google per creare un chatbot di intelligenza artificiale in grado di ricevere ordini nel suo autoservizio.

Il chatbot di intelligenza artificiale progettato da Google per Wendy’s può prendere ordini tramite l’autoservizio, migliorando l’efficienza.

Parte del lavoro di Google con Wendy’s consiste nel garantire che l’intelligenza artificiale conosca parte del gergo di Wendy’s, come sapere che un “frullato” si traduce in “Frosty” e che “JBC” è l’abbreviazione di “hamburger con formaggio e pancetta junior”.

Non appena il chatbot riceve l’ordine di un cliente, questo appare su uno schermo per i cuochi di linea. Successivamente, un addetto consegnerà i pasti completi ai clienti allo sportello di ritiro, come qualsiasi altro ordine.

Il robot dovrà ignorare qualsiasi rumore proveniente dai bambini sul sedile posteriore di un veicolo, ad esempio, e dovrà anche gestire i clienti che cambiano idea nel bel mezzo di un ordine.

Le sfide dell’intelligenza artificiale nei servizi di autoservizio

Thomas Kurian, CEO di Google Cloud, sottolinea le sfide dell’intelligenza artificiale nei servizi di autoservizio, sottolineando la complessità di comprendere il gergo e gli ordini mutevoli.

“Si potrebbe pensare che guidare e parlare in un servizio di autoservizio sia un problema facile per l’intelligenza artificiale, ma in realtà è uno dei più difficili”, ha affermato Kurian.

“La nuova esperienza di ordini automatizzati è progettata per migliorare l’esperienza del cliente e del team eliminando la complessità del processo di ordinazione”, ha commentato Kevin Vasconi, direttore informatico di Wendy’s quando la notizia è stata diffusa.

“Il team del ristorante continuerà a monitorare il drive-thru per garantire un’esperienza di ordinazione rapida e senza attriti per i clienti che interagiscono con Wendy’s FreshAI”, ha concluso il portavoce.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 74 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x