Senti questa: Apple Watch rileverà il Covid-19 in anticipo

Condividi l'articolo
Secondo uno studio, gli smartwatch come quelli di Apple sono in grado di rilevare il coronavirus prima che compaiano i sintomi.

Gli orologi connessi come Apple Watch svolgono sempre più un ruolo di assistente del benessere e monitor della salute, con gli ultimi modelli che ora incorporano anche un sensore di ossigeno nel sangue. Questi oggetti connessi hanno il vantaggio di essere sempre indossati al polso dai propri utenti; sono quindi in grado di monitorare la frequenza cardiaca in particolare nell’arco della giornata. Ciò consentirebbe loro di rilevare il coronavirus anche prima che compaiano i suoi sintomi, secondo un nuovo studio del Mount Sinai Health System (New York Hospital Network).

Questi dispositivi, così come gli orologi connessi di Garmin o Fitbit, possono infatti rilevare “sottili cambiamenti nella frequenza cardiaca dell’individuo” fino a una settimana prima della comparsa dei primi sintomi. Questi piccoli cambiamenti nella variabilità della frequenza cardiaca, ovvero la variazione nel tempo tra ogni battito cardiaco, possono segnalare che l’utente ha il Covid-19.

Lo studio ha seguito quasi 300 professionisti medici del Monte Sinai, tutti indossavano un Apple Watch tra il 29 aprile e il 29 settembre 2020, riporta CBS News, che specifica che Apple non ha partecipato al studio, né finanziato.

“Il nostro obiettivo era utilizzare gli strumenti per identificare le infezioni quando compaiono per la prima volta o prima che le persone si rendano conto di essere malate”, ha detto ai media Rob Hirten, assistente professore di medicina negli Stati Uniti. Icahn School of Medicine del Mount Sinai a New York. “Sapevamo già che i marker della variabilità della frequenza cardiaca cambiano con la formazione dell’infiammazione nel corpo e che Covid è un fenomeno incredibilmente infiammatorio. Ci permette di dire che le persone sono infette prima che se ne accorgano”.

Un altro studio di Stanford, in cui i partecipanti indossavano diversi tipi di tracker di attività, ha rilevato che l’81% dei positivi al coronavirus ha visto cambiamenti nella frequenza cardiaca fino a nove giorni prima della comparsa dei sintomi.

Il mio parere

Non bisogna essere negazionisti o complottisti per sapere tre cose fondamentali:

  • I positivi vengono rilevati con i tamponi e i tamponi, che non sono stati creati per questo scopo, danno il 95% di falsi positivi. Inoltre il virus non è mai stato isolato!!!
  • Il Coronavirus è un comune virus infliuenzale che esiste ormai da diversi anni ed è così comune che ce l’hanno anche vari animali, tra cui i cani
  • Si porta avanti questa storia del Coronavirus che in Italia ha un tasso di mortalità del 0,3%

Non so tu ma a me questo Coronavirus ha già rotto le scatole… 

Fonte

Esprimi il tuo parere!

Pensi davvero che gli smartwatch come Apple Watch possano rilevare il Coronavirus? Fammi sapere che ne pensi lasciando un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x