Quantcast
News

Sindaci in rivolta contro il 5G: “Rischi per la salute, non nei nostri comuni”

Condividi l'articolo

La diffusione del 5G in Italia è al centro di una crescente polemica che vede diversi sindaci schierarsi contro l’aumento dei limiti di emissioni elettromagnetiche previsti dalla legge.

Dopo Lavagna, anche Santa Margherita Ligure dice no al 5G

Nonostante l’entrata in vigore, dal 29 aprile, dei nuovi standard che innalzano i limiti di emissioni elettromagnetiche da 6 a 15 V/m, alcuni primi cittadini si oppongono fermamente all’adozione del 5G sui loro territori. Il sindaco di Santa Margherita Ligure, Paolo Donadoni, ha infatti firmato un’ordinanza che vieta qualsiasi aumento dei limiti attualmente in vigore nel comune.

Preoccupazioni per la salute della popolazione

Alla base della decisione ci sarebbero le preoccupazioni per i potenziali rischi sanitari legati all’esposizione ai campi elettromagnetici generati dalle reti 5G. Il primo cittadino ha dichiarato che nessuna ragione economica può compromettere la salute della popolazione“.

Leggi anche:

Fenomeno diffuso in Liguria

Non è un caso isolato, ma una tendenza che sta coinvolgendo diversi comuni della Liguria. Anche i sindaci di Lavagna, Rapallo, Sestri Levante, Cogorno e Pieve Ligure hanno emesso ordinanze simili, rifiutandosi di adeguarsi ai nuovi limiti imposti dalla legge.

Costi aggiuntivi per gli operatori

Secondo le stime, il 62% dei siti in aree urbane non sarebbe in grado di essere aggiornato al 5G a causa dei limiti di emissione, comportando costi aggiuntivi stimati intorno a 1,3 miliardi di euro per operatore per estendere la copertura.

La sfida dei sindaci contro il 5G

Questa “fronda” dei sindaci rappresenta una sfida importante per il settore delle telecomunicazioni, che dovrà trovare un punto di equilibrio tra le esigenze tecnologiche e le preoccupazioni legate alla salute pubblica. Il dibattito è destinato a proseguire, con i primi cittadini determinati a tutelare i propri cittadini.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 146 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x