Quantcast
News

Windows 11: la funzione Ritaglio ottiene la ricerca con l’IA

Condividi l'articolo

Microsoft sta portando l’intelligenza artificiale in un’altra funzionalità chiave di Windows 11 – lo strumento di Ritaglio. La nuova funzione, attesa nelle prossime settimane, permetterà agli utenti di eseguire ricerche visive direttamente all’interno dello strumento di Ritaglio, senza dover salvare l’immagine acquisita.

Questa nuova integrazione di Bing, il motore di ricerca di Microsoft, nella tool di Ritaglio funzionerà in modo simile a Google Lens sui dispositivi mobili. Dopo aver catturato un’immagine, gli utenti potranno selezionare l’opzione “Ricerca visuale con Bing” dal menu contestuale. Bing analizzerà quindi l’immagine e restituirà risultati di ricerca corrispondenti visivamente o sulla fonte originale dell’immagine.

Questa funzionalità sarà particolarmente utile per gli utenti, soprattutto studenti e professionisti, che spesso hanno bisogno di effettuare ricerche online a partire da immagini e screenshot, senza dover aprire un browser separato o utilizzare altri servizi di ricerca.

Leggi anche:

Oltre all’integrazione di Bing, lo strumento di Ritaglio di Windows 11 sta ricevendo altre novità interessanti. Si parla ad esempio dell’aggiunta di un’opzione per “Invia a Copilot” nel menu contestuale, simile a quanto testato in altre applicazioni come il Blocco note e l’Esplora file.

Altre migliorie includono l’introduzione di un generatore di codici QR e il supporto per gli emoji nella sezione delle forme dello strumento di Ritaglio. Questo insieme di funzionalità avvicina sempre di più lo strumento di Ritaglio di Windows 11 alle capacità offerte da Google Lens sui dispositivi Android e iOS.

Nonostante questi progressi, Microsoft ha tuttavia deciso di posticipare l’arrivo ufficiale di Copilot, l’assistente basato sull’intelligenza artificiale generativa, all’interno di Windows 11. L’azienda ritiene infatti che sia necessario più tempo per perfezionare l’esperienza utente prima di integrare completamente Copilot nel sistema operativo.

Questo non significa che Copilot scomparirà del tutto. Gli utenti che già utilizzano la tecnologia potranno continuare a farlo, mentre Microsoft continuerà a lavorare per offrire un’esperienza più completa e soddisfacente quando l’integrazione con Windows 11 sarà finalmente pronta.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Ti è piaciuta questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 24 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x