5 buoni motivi per collegare un monitor a un laptop

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
0
+1
1
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Oggi i laptop sono diventati lo strumento principale per il lavoro e lo studio a distanza. Tuttavia, tali dispositivi, nonostante la loro portabilità e funzionalità, non aiutano in tutti i casi. Spesso, tutto poggia su una diagonale del display non sufficientemente ampia. Un display esterno può aiutare qui. Ecco cinque argomenti a favore del collegamento di un monitor a un laptop.

Più diagonale – più opportunità

Non importa quanto siano agili i laptop moderni, offrono una dimensione dello schermo modesta (di solito da 13 a 16 pollici). Anche se l’immagine è estremamente nitida, guardare un display così piccolo tutto il giorno può essere scomodo. Di conseguenza, la produttività ne risente e il comfort dell’utente diminuisce. La soluzione si suggerisce da sola: collegare un display esterno. Più grande è lo schermo, più informazioni utili possono contenere. Per non parlare dell’intrattenimento come guardare film e giocare.

Lavora contemporaneamente con due o tre applicazioni

Il computer, come il nostro cervello, è un sistema multitasking. Mentre lavoriamo o studiamo, passiamo regolarmente tra diverse applicazioni. Soprattutto quando si tratta di programmazione, creazione di contenuti, editing di foto e video. È difficile lavorare solo sul display di un laptop: sei costantemente alla ricerca della finestra giusta, distratto dall’espansione e dalla riduzione al minimo del resto del software, di conseguenza, la produttività delle azioni è notevolmente ridotta. 

Con un monitor esterno la situazione cambia in meglio: su una diagonale piuttosto ampia, è facile espandere più finestre per usarle contemporaneamente. Inoltre, non devi affaticare gli occhi, scrutando i piccoli dettagli dell’interfaccia.

Ancora più libertà offre un display esterno in combinazione con quello principale. Ad esempio, su un laptop puoi aprire messaggistica istantanea e posta e su una matrice di grandi dimensioni, un’applicazione su cui vuoi concentrarti durante il giorno. Oppure, ad esempio, modifica un video su un display e, sull’altro, modifica lo script video in un editor di testo e chatta con i colleghi.

Colori precisi per la grafica

Molti laptop economici non hanno una riproduzione dei colori eccezionale o una matrice di alta qualità. Naturalmente, tali schermi sono adatti per scenari di ufficio e apprendimento a distanza. Ma per attività come il fotoritocco e l’editing video, un monitor con un’ampia gamma di colori funzionerà molto meglio. Per il lavoro di grafica professionale, è auspicabile una copertura sRGB del 100%. 

Leggi anche:

Monitor più avanzati possono avvicinarsi alla copertura Adobe RGB e almeno il 90% della copertura DCI-P3 soddisferà designer e videografi. Un laptop raro può vantare tali parametri: di solito si tratta di ammiraglie costose.

Notiamo anche il supporto per gli hertz alti, che fornisce una visualizzazione dei contenuti molto fluida. A volte è più facile acquistare un display con una frequenza di aggiornamento più elevata che pagare centinaia di migliaia di rubli per un laptop con una tale matrice.

Comfort per gli occhi e comoda posizione in altezza

Con un monitor esterno è più facile prendersi cura della propria salute. Per ridurre l’affaticamento degli occhi, dovresti guardare un modello che abbia caratteristiche di protezione degli occhi. Ad esempio, HUAWEI MateView SE non è solo certificato TÜV Rheinland (anti-luce blu e anti-sfarfallio), ma supporta anche la modalità e-reader. Quando quest’ultimo è attivato, l’immagine diventa in bianco e nero, riducendo notevolmente il disagio quando si è seduti a lungo davanti allo schermo.

Quando scriviamo su un laptop, spesso ci incurviamo, incliniamo la testa, sforziamo il collo inutilmente. Di conseguenza, la testa o la schiena potrebbero farti male entro la fine della giornata. Un display esterno ti salverà da tali problemi. La cosa principale è trovare un dispositivo con regolazione dell’inclinazione e dell’altezza. Quindi l’utente sarà in grado di sedersi in modo più uniforme e guardare di fronte a sé, senza abbassare la testa.

Più conveniente lavorare con periferiche esterne

Le tastiere e i touchpad per notebook non sono dispositivi di input ideali. Collegare accessori di dimensioni standard a un piccolo schermo è un’idea così così, perché non puoi spostarti lontano da esso. Un’altra cosa è un monitor esterno. Colleghiamo un mouse e una tastiera wireless al laptop, chiudiamo il coperchio e puoi lavorare comodamente al tavolo, seduto su una comoda sedia.

Indipendentemente dalle attività che risolvi con un laptop, un display esterno aumenterà la produttività e ridurrà l’affaticamento degli occhi. Il display HUAWEI può diventare un dispositivo così ottimale. HUAWEI MateView SE è dotato di un pannello IPS FHD da 23,8 pollici. Lo schermo ha colori precisi, certificato TÜV Rheinland e facilmente regolabile in altezza e inclinazione.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Ti ho convinto a collegare un monitor al tuo laptop? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

Che ne pensi?
+1
0
+1
1
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Condividi l'articolo

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Adblock Detected

Usi Adblock? E io come faccio a campare? 😥 Per favore, disabilitalo per questo sito! 🙏

Refresh Page
0
Would love your thoughts, please comment.x