News

Addio PIN e password su Android 15: è giunta l’era della biometria!

Condividi l'articolo

Nell’ultima release della Beta 3 di Android 15, sono stati compiuti progressi significativi nell’ambito dell’autenticazione biometrica. Oltre ai miglioramenti apportati ai passkey, Google ha introdotto misure di sicurezza per il sideloading delle APK e affrontato i problemi dei sistemi biometrici sottoperformanti.

Come parte dello sforzo per semplificare il processo di autenticazione, Google ha introdotto la funzionalità di accesso in un unico passaggio con i passkey. Questa funzione consente agli utenti di accedere alle app progettate per Android 15 utilizzando i passkey in un singolo passaggio, mediante il riconoscimento facciale o l’impronta digitale.

Gli aggiornamenti affronteranno anche il problema delle richieste di autenticazione biometrica ignorate. Se gli utenti rifiutano la richiesta di utilizzare un passkey, potranno comunque accedere al passkey o ad altre opzioni del Credential Manager. Gli utenti avranno la possibilità di collegare una richiesta del Credential Manager per visualizzare i campi di nome utente o password. Se uno dei campi è in focus, il Credential Manager riceverà una richiesta e visualizzerà le credenziali corrispondenti nell’interfaccia utente di fallback per il riempimento automatico.

Autenticazione biometrica per lo scanning di APK sideloaded

Secondo quanto riferito, Google sta valutando di migliorare i protocolli di sicurezza per il sideloading dei pacchetti di app Android (APK) integrando l’autenticazione biometrica. Ciò potrebbe comportare l’utilizzo del riconoscimento delle impronte digitali o dello scanning del volto per bypassare l’avviso di sicurezza emesso da Google Play Protect per le APK non verificate.

Leggi anche:

Attualmente, Google Play Protect è il principale meccanismo di sicurezza per scansionare le APK sideloaded sui dispositivi Android. Tuttavia, vi sono preoccupazioni circa la sua efficacia, poiché gli utenti possono facilmente ignorare l’avviso di sicurezza senza una verifica rigorosa. L’aggiunta dell’autenticazione biometrica o della verifica del PIN come ulteriore livello di sicurezza renderebbe più difficile per gli utenti bypassare gli avvisi di sicurezza.

Tracciare i fallimenti biometrici con Android 15

Secondo Android Authority, Android 15 introdurrà un meccanismo per gestire l’autenticazione biometrica eliminando automaticamente i biometrics con prestazioni scadenti e chiedendo agli utenti di re-iscriversi. Poiché quasi ogni smartphone include ormai il riconoscimento delle impronte digitali o facciale per il controllo degli accessi, le prestazioni di questi metodi dipendono dal sensore e dagli algoritmi utilizzati.

Per migliorare l’affidabilità e l’esperienza utente, i dispositivi Android che eseguono Android 15 incorporeranno criteri o algoritmi specifici (che non sono stati ancora rivelati) per determinare quando un modello biometrico non funziona in modo efficace. La funzionalità di questa funzione non è stata ancora confermata come attiva nell’attuale beta di Android 15.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Ti è piaciuta questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 34 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments